Per un arredamento da esterni funzionale e decorativo occorre prendere in considerazione tantissimi fattori

Per ogni casa è possibile trovare lo stile adatto per l’arredamento da esterni: in sintonia con l’interno, per creare un piacevole continuum decorativo oppure completamente differente, dando vita ad uno stacco stilistico ricercato e piacevole.

Funzionalità in primis

Il primo elemento da tenere presente è la funzionalità che lo spazio verde deve avere, da abbinare alla valenza estetica.

Si parte dagli eventuali cancelli e recinzioni che delimitano lo spazio stesso dell’area. Si può optare per del semplice filo di ferro o filo spinato o per vere e proprie recinzioni, di solito in ferro battuto o in legno.

I passaggi (vialetti, camminamenti o  marciapiedi) sono davvero vari sia nelle forme che nei materiali: legno, pietra grezza, cemento, ecc. possono infatti essere disposti in maniera lineare o sfalsata, con i vari elementi più o meno spaziati tra di loro.

L’importanza dell’illuminazione

Un altro parametro decisivo è l’illuminazione, importantissima sia per motivi di sicurezza che per quelli estetici. Essa può essere determinata da punti luce tradizionali come lanterne o lampioni o da faretti che illuminano il passaggio perché incassati ai lati, sulla base pavimentata o sul prato.

Fioriere design

Anche le fioriere possono rispecchiare uno stile: più classiche o più originali, tanto che elementi destinati alla spazzatura come vecchi copertoni, carriole o mezzi tronchi possono diventare complementi d’arredo contenendo fiori di ogni specie.

Mobili per esterno

Anche per l’arredamento da esterni la scelta dei mobili è quanto mai ampia: dallo stile country con sedie e tavoli in legno massiccio ai mobili in ferro battuto con toni provenzali, dalle creazioni in rattan ideali per i rinomati giardini in stile zen ai materiali e le linee più moderne e dal design ricercato.

Arredo giardino e acquisti online

Anche online, ad esempio sul portale Livingo.it, possiamo acquistare svariati oggetti per l’arredo giardino in modo da impreziosire a personalizzare il nostro spazio verde.

Fontane

Per la cura del giardino o dell’orto è indispensabile avere un punto dove rifornirsi d’acqua comodamente. Le fontane possono essere più o meno classiche, realizzata con materiali diversissimi tra loro (in ghisa, in pietra, in legno), fino a giungere alle fontane zen, che si fondono con l’ambiente circostante o a quelle scenografiche, con giochi d’acqua e di luce.

Una soluzione alternativa per il rifornimento d’acqua è scavare un pozzo. Se invece il pozzo, finto, è una soluzione meramente scenografica lo si può, con qualche piccolo accorgimento, piegare ad usi alternativi: braciere, rastrelliera, ripostiglio o portavasi.

Pergole e tettoie

Altri elementi funzionali/decorativi sono le pergole, stupende quando integrate con rampicanti, e le tettoie.

Oltre ai classici tavoli e sedie non bisogna dimenticare gazebi (che offrono un valido riparo dal sole o dalla pioggia), dondoli, amache, giochi per bambini o vere proprie attrezzature per allenarsi e fare sport all’aria aperta. Un universo a parte è quello delle casette, che, oltre  far divertire i più piccoli, possono diventare vere e proprie appendici dell’abitazione, con funzioni di magazzino o legnaia, ma anche di camera da letto d’emergenza o di salotto in più.

Per chi ne ha le possibilità (economiche e di spazio) si può anche pensare a installare una serra o una piscina.

Ovviamente la maggior discriminante per il decoro di un giardino resta e resterà sempre la scelta delle specie di alberi, piante e fiori.

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata