Differenti tipi di lampioni da giardino ci fanno vivere il nostro spazio verde anche quando è buio

Le motivazioni che ci inducono a dotare il nostro spazio verde e il perimetro della nostra abitazione di lampioni da giardino sono diverse.
La sicurezza è al primo posto soprattutto per chi ha un percorso piuttosto lungo per arrivare alla porta di casa e deve vedere dove cammina, ma anche per dissuadere i malintenzionati che possono, con il favore delle tenebre, nascondersi nel verde prima di entrare nell’abitazione.
La bellezza è al secondo posto: un giardino sapientemente illuminato con lampioni da giardino acquisisce una scenografia particolare e in alcuni punti può essere addirittura più bello di notte che di giorno. Oggi possiamo scegliere tra lampade, proiettori, illuminatori di svariate tipologie.
La possibilità di utilizzare per i lampioni da giardino lampade a basso voltaggio (12-24 V) risolve molti problemi che riguardano le tubazioni interrate in quanto non vi è alcun pericolo di folgorazione.
Ma sono disponibili anche lampioni da giardino alimentati a batteria, ricaricate in continuo da un piccolo pannello solare.
L’elettrificazione necessaria si realizza con tubazioni interrate ad una profondità tale da non venire danneggiate durante la messa a dimora di piante e fiori. Le colonnine delle lampade e dei faretti sono già in versione stagna, ma necessitano di giunti a tenuta nei punti di innesto con le tubazioni. I collegamenti vanno eseguiti in zone sopraelevate non raggiungibili da umidità che si possa infiltrare in punti “deboli” dell’impianto.
Le scatole di derivazione elettrica possono essere applicate sui muri perimetrali e collegate all’impianto con semplici fori nelle pareti in corrispondenza di derivazioni poste all’interno. Si possono anche installare canaline sottotraccia che terminino comunque in scatole stagne.
Queste si distinguono dalle normali scatole di derivazione a montaggio esterno per la sigla IP65, che significa “apparecchiatura protetta da penetrazione di polveri e spruzzi di liquidi”.

  Tipi di lampioni da giardino: dove si mettono?

A – Comignoli luminosi: particolari strutture in terracotta o ceramica che inglobano una lampada da giardino nascondendone il piantone. Fungono da segnapasso e da punti luce decorativi.

B – A parete: illuminano i marciapiedi e le immediate vicinanze dell’abitazione.

C – Segnapasso: si collocano lungo vialetti d’accesso e sentieri nel giardino per guidare chi li percorre di notte.

D – Palle sull’acqua: creano piacevoli illuminazioni di laghetti, fontane ed altre superfici d’acqua, sia per bellezza sia
per sicurezza.

E – Proiettori: posti in basso, sono rivolti verso alberi, cespugli e fiori per renderli visibili anche al buio. Posti in alto illuminano zone d’accesso, androni e angoli bui.

Lampioni da giardino: differenti funzionalità

Le lampade segnapasso sono basse e vengono collocate in modo ravvicinato lungo un percorso o una scala.

I segnapasso sono comodi e facili da installare, besta infatti inserirli a pressione nel terreno.

I proiettori luminosi per giardino scolpiscono le forme di alberi e aiuole. Possono essere fissi o mobili, con fittone o basamento piatto.

I faretti azionati da sensori di presenza offrono una particolare sicurezza.

Schema impianto classico per i lampioni da giardino

Per lavorare all’impianto senza dover togliere corrente alla casa, basta installare una centralina dotata di interruttore generale che può togliere tensione al solo impianto esterno. Ogni interruttore, presa, scatola di derivazione, utilizzatore e perfino le canaline devono essere di tipo per esterni. Morsetti e parti di cavo scoperte in corrispondenza dei collegamenti conviene siano protetti con una spruzzata di silicone. Se l’impianto è a bassa tensione l’isolamento va comunque curato per evitare dispersioni.

L’interruttore crepuscolare accende e spegne l’impianto di illuminazione dopo il tramonto, grazie ad un sensore regolabile in funzione della luminosità esterna.

I lampioni richiedono un solido basamento interrato, con l’interno cavo per il passaggio della canalina con i cavi elettrici. Le eventuali scatole di derivazione devono essere del tipo sigillato, per interro.




 

 

Lampioni da giardino ultima modifica: 2013-12-09T15:20:42+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata