Per muoversi agevolmente all’interno di uno spazio verde, senza rovinare il manto erboso, è indispensabile prevedere la presenza di passaggi, vialetti, camminamenti o marciapiedi, affinché gli spazi all’aperto siano veramente vivibili

Bisogna tenere conto sia dell’aspetto estetico, sia della funzionalità. In un giardino rustico, ad esempio, si ambienteranno molto bene camminamenti di legno o pietra grezza, tra cui lasciar crescere l’erba, ma se una parte del percorso deve essere compiuta anche in auto, sarà meglio optare per un vialetto con un fondo più compatto.

vialetti-esempio

Si possono scegliere pietre naturali, come porfido, luserna, ardesia, possibilmente di provenienza locale; in alternativa esistono diverse varietà di pietra ricostruita, dall’aspetto molto simile a quella naturale. Se si preferiscono linee più nette e contorni geometricamente definiti, il campo di scelta si allarga notevolmente: mattonelle, terrecotte da esterno, autobloccanti ecc. Anche il legno può essere impiegato per la costruzione di passaggi e vialetti, tenendo presente che esso è particolarmente sensibile ai fattori climatici e all’umidità e scegliendo quindi le essenze più adatte a sostenere un simile impiego. Infine è importante, a seconda della scelta fatta, preparare opportunamente il fondo su cui posare i materiali, per evitare infiltrazioni di acqua e dare stabilità a tutto il percorso.

FORME E DISPOSIZIONI

mattonelle-in-fila

Il vialetto costituito da una fila regolare di mattonelle di cemento, pietra o cotto tra cui far crescere l’erba, può essere posato direttamente, ma è consigliabile asportare prima l’erba in corrispondenza di ogni mattonella e riempire il vuoto con ghiaia compattata.

 

pietre-con-siepe

Pietre o beole (lastre grezze ottenute da lastroni di porfido o luserna) possono essere accostate in modo irregolare e affiancate da una siepe, per conferire al vialetto l’aspetto di un antico viottolo di campagna.

 

pietre-distanti

Le pietre si possono lasciare più distanti fra loro, facendo crescere tra una e l’altra bassi cespugli o ciuffi di piante ornamentali.

 

mattonelle-spaziate

Se per la pavimentazione si scelgono mattonelle regolari, si può ugualmente addottare una disposizione molto spaziata, piantando a lato del camminamento cespugli o addirittura piccoli alberelli.

 

griglia-mattonelle

Per gli amanti della precisione e delle linee geometriche, l’ideale è una griglia di mattonelle disposte ordinatamente, fra cui lasciar crescere una sottile striscia d’erba.

 

zig-zag

Per dare un tocco di colore, si possono invece disporre pietre o mattonelle a zig-zag, accostandole a cespugli o piante fiorite dai colori particolarmente vivaci.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata