Le azalee sono piante dalla spettacolare fioritura e dai fantasmagorici colori. Si adattano bene al giardino, ma anche alla coltivazione in vaso e con semplici accorgimenti avremo ricche fioriture.

Si deve al botanico svedese Linneo, che per primo la classificò, il nome che portano questa bellissime piante (appunto azalee), dal portamento aggraziato e dai folti fiori che abbracciano una vasta gamma di colori che vanno dal bianco al porpora, al rosso scarlatto, al cremisi fino all’arancio. Le azalee sono della stessa famiglia del rododendro, l’azalea può essere coltivata sia in vaso (generalmente queste vengono allevate in serra) sia in piena terra, tenendo presente però che per ottenere buoni risultati in entrambe le coltivazioni è necessario seguire alcune semplici regole.

Cure principali per le azalee
Innanzitutto il terreno deve essere umido, acido e privo di gesso e calcare. Si usa a questo scopo un terriccio specifico per piante acidofile composto da torba, perlite, aghi di pino e terra di brughiera. Le varietà di azalee allevate in vaso necessitano di cure più attente, in quanto la coltivazione non è delle più facili. E’ necessario irrigare la pianta con acqua non calcarea perché molto sensibile alla presenza di calcio e magnesio nel terreno e nell’acqua di irrigazione, alla quale reagisce con l’ingiallimento e la caduta delle foglie. Si devono evitare le correnti, le dirette esposizioni al sole e, durante la fioritura, la pianta va concimata, con prodotto specifico, ogni settimana. A fioritura ultimata, si può rinvasare e collocare all’aperto in leggera ombra. In autunno si riporta in casa. La varietà da coltivare in giardino richiede leggera ombra e terreno umido durante il periodo vegetativo. Sempre nella fase vegetativa è importante irrigare frequentemente evitando però di bagnare i fiori. u Ogni 10-15 giorni, sempre nella fase vegetativa, è opportuno concimare la pianta con concime liquido specifico per acidofile. L’azalea può essere coltivata a cespuglio, alberello o a piramide, anche se è preferibile scegliere varietà i cui rami sono tanto bassi da ombreggiare le radici. La varietà nana è particolarmente adatta per i giardini rocciosi oppure lungo bordi stretti.


Azalee – Crescerle e riprodurle

azalee, azalea, coltivare le azalee, coltivazione azalea, azalea cura, azalea japonica, azalea pianta, rododendro,

Per avere azalee sempre belle è necessario procedere con alcuni accorgimenti che vanno dalla cimatura del fiore alla potatura di rinforzo. E, se desideriamo riprodurla, un ottimo sistema è quello della propaggine.

  1. Dopo la fioritura asportiamo l’intero fiore afferrandolo con   il pollice e l’indice. In questo modo favoriamo, per l’anno successivo, la produzione di numerosi fiori.
  2. La moltiplicazione avviene per propaggine. In autunno si interra una branca laterale; dopo due anni la nuova pianta è radicata e può essere asportata con un po’ di terra.
  3. Se la vegetazione di una pianta è debole e allungata rinforziamola accorciando i rami, dopo la fioritura, con tagli ripetuti durante la primavera.
  4. Le azalee coltivate in vaso si rinvasano dopo la fioritura e si collocano all’aperto in ombra. In fase vegetativa è necessario concimare ogni settimana.

Azalee – Come si rinvasano

azalee, azalea, coltivare le azalee, coltivazione azalea, azalea cura, azalea japonica, azalea pianta, rododendro,

  1. poniamo sul fondo del nuovo vaso uno strato di palline di argilla espansa.
  2. aggiungiamo del terriccio specifico per acidofile fino a metà altezza del vaso.
  3. togliamo la pianta dal contenitore con lievi colpi alle pareti esterne del vaso.
  4. esaminiamo le radici e “rompiamo” il pane di terra con la punta delle cesoie.
  5.  riempiamo il vaso aggiungendo poco alla volta terriccio attorno al pane di terra.
  6. per non lasciare zone vuote, comprimiamo con le dita ad ogni aggiunta di terriccio.
  7. aggiungiamo del concime specifico in polvere che misceliamo con il terriccio.
  8. ad invasatura avvenuta bagniamo abbondantemente con acqua non fredda.

azalee, azalea, coltivare le azalee, coltivazione azalea, azalea cura, azalea japonica, azalea pianta, rododendro,

Azalee – Cure e Coltivazione ultima modifica: 2014-08-11T12:15:04+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata