Il Lathyrus odoratus, noto anche come pisello odoroso o pisello da fiore, è una pianta annuale facile da coltivare e di grande effetto decorativo.

pisello odoroso bouquetRivolgiamo la nostra attenzione al pisello odoroso , cioè al pisello decorativo del quale esistono diverse varietà. La specie più interessante, molto apprezzata a scopo ornamentale, è il Lathyrus odoratus, noto come pisello da fiore (pisello odoroso o ornamentale), per quanto non tutte le varietà siano profumate.  Normalmente le piante hanno  fusti erbacei lunghi fino a due metri. Le varietà rampicanti vanno opportunamente sostenute con le speciali reti o anche con altri tipi di sostegni a cui si attaccano da sole con i cirri. I piselli odorosi vengono ampiamente coltivati nei Paesi del Nord-Europa; sono invece poco diffusi in Italia, probabilmente perché da noi la fioritura è di breve durata e avviene solo nei mesi primaverili, dato che le piante seccano quando la temperatura aumenta. Questa specie annuale è diffusa nel nostro Paese allo stato spontaneo solo in Basilicata, Calabria e Sicilia.

Coltivazione in vaso del pisello odoroso

mischia terriccio

piantina pisello

seme in vasetto

nascita pisello

1, 2 – Prima del trapianto si effettua la semina in vaso preparando un substrato con sabbia e terriccio.
3, 4 – Le piantine si sviluppano in poche settimane e possono quindi essere messe a dimora all’esterno.
 
pisello odoroso fiore
 
 
 I piselli odorosi possono essere seminati direttamente a dimora se il clima lo consente. Vanno collocati in solchi profondi al massimo 2 cm a file regolari distanti tra loro 35-40 cm per le varietà nane e 60-70 cm per le varietà rampicanti. Quando le piantine sono abbastanza cresciute possono essere diradate.
Pisello odoroso | Come coltivarlo ultima modifica: 2015-07-13T08:10:15+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata