Quando le piante da bulbo sfioriscono, conviene imparare come conservare i bulbi dissotterrandoli per rimetterli a dimora nella stagione successiva

Perché risulta utile capire come conservare i bulbi? Semplicemente perché possiamo riutilizzarli senza doverne comprare nuovi.

Alcune specie di piante a fioritura primaverile (tulipani, iris, giacinti…) possiedono un bulbo sotterraneo che raccoglie le sostanze nutritive necessarie per superare l’inverno e preparare la successiva rinascita. Quando, durante l’estate, il fiore si secca, le foglioline verdi che rimangono assorbono una parte del nutrimento, impoverendo il bulbo.


È meglio quindi dissotterrare i bulbi e conservarli al riparo dalla luce e dall’umidità, anche per evitare che siano preda di parassiti animali e vegetali. Dopo averli ripuliti e liberati da parti danneggiate o marcite, si eliminano i bulbi troppo piccoli e si conservano i restanti in un luogo fresco e asciutto fino all’autunno, quando si possono ripiantare.

Estrazione dei bulbi

estrazioni dei bulbi

Il bulbo si estrae dalla terra quando il fiore si è completamente disseccato e alcune foglie cominciano a ingiallire. A questo scopo si può utilizzare una forca a denti grossi o una zappa.

Essiccazione dei bulbi

essiccazione bulbi

Inserendo la forca a 20 cm dallo stelo si evita di rovinare i bulbi laterali. Liberati dalla terra, si lasciano all’asciutto fino al disseccamento delle foglie, che vanno tagliate.

Conservazione dei bulbi

come conservare i bulbi

Si separano i bulbi laterali, eliminando senza esitazioni quelli troppo piccoli. Si posano poi i bulbi puliti in una cassetta di legno, evitando di appoggiarli gli uni agli altri.

Estrazione a zolle

Se si tratta di fiori cresciuti autonomamente o lasciati per molto tempo senza cura, si deve a volte estrarre un’intera zolla per recuperare con calma i bulbi senza rovinarli.

Separazione dei bulbi

Si staccano delicatamente i bulbi gli uni dagli altri bagnando la zolla e si liberano le radici dal terriccio. Si pongono in una cassetta di legno e si lasciano asciugare al sole.

Cure preventive

curare i bulbi

Malgrado tutte le precauzioni, è possibile lo sviluppo di malattie: per scongiurare il rischio si possono proteggere i bulbi con fungicidi, specie in corrispondenza delle radici.

Come conservare i bulbi | Tutti i passaggi ultima modifica: 2017-09-19T08:00:58+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata