Esistono diverse specie di Gelsomino, pianta rampicante decidua e perenne, conosciuta soprattutto per la delicata essenza con cui si producono preziosi profumi.
Lo Jasminum nudiflorum e il primulinum hanno fiori gialli precoci, ma non sono profumati.
Lo Jasminum officinalis o Gelsomino bianco, invece, ha fiori bianchi delicatamente profumati che sbocciano in estate e permangono per parte dell’autunno: sono utilizzati per estrarne l’essenza, nota per le sue proprietà officinali e cosmetiche. Le foglie del gelsomino, di colore grigio- verde e bordate color crema, sono formate da 5-9 foglioline appuntite. Il gelsomino sta bene in ogni tipo di giardino e abbisogna di un supporto su cui arrampicarsi: bastano alcuni fili tesi sul muro o staccionate, pergolati, archi, grandi alberi. Forma con facilità barriere folte e di difficile potatura

Temperatura
ALCUNE VARIETÀ (JASMINUM NUDIFLORUM E OFFICINALIS) DIMOSTRANO UNA BUONA RESISTENZA AL FREDDO, ALTRE (PRIMULINUM) DEVONO ESSERE PROTETTE NELLA STAGIONE INVERNALE.
Esposizione
IL PRIMULINUM NECESSITA DI UN’ESPOSIZIONE SOLEGGIATA, LE ALTRE SPECIE POSSONO CRESCERE ANCHE ALL’OMBRA.
Annaffiature
RICHIEDE ANNAFFIATURE REGOLARI, PIÙ COPIOSE IN CASO DI SICCITÀ.
Terreno
SI ADATTA FACILMENTE AD OGNI TIPO DI TERRENO.
Cure
IN PRIMAVERA EFFETTUARE UNA PACCIAMATURA CON TERRICCIO E TORBA; DUE VOLTE L’ANNO, IN PRIMAVERA E IN ESTATE, CONCIMARE CON FERTILIZZANTE POLIVALENTE.
Potature
LE SPECIE PRECOCI A FIORE GIALLO SI POTANO DRASTICAMENTE A FIORITURA CONCLUSA, LE ALTRE SPECIE IN MODO PIÙ LEGGERO; NELL’OFFICINALIS SI DIRADANO I RAMI AL TERMINE DELLA FIORITURA. È NECESSARIO ELIMINARE IL LEGNO VECCHIO O DANNEGGIATO.
Impianto e moltiplicazione
LA MOLTIPLICAZIONE PER TALEA SEMILEGNOSA CON PIEDE, PRELEVATA IN ESTATE, È IL METODO PIÙ USATO, MA SI PUÒ ANCHE OPTARE PER LA PROPAGGINE O LA SEMINA IN LUOGHI RIPARATI, A FINE ESTATE.


 gelsomino2
Gelsomino ultima modifica: 2013-09-09T15:16:19+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata