foto di uno scorcio del giardino di DomenicoIl giardino di Domenico si trova a Saluzzo: sul terreno davanti alla sua abitazione, Domenico Montevecchi, con passione e amore, grazie ad un clima particolarmente favorevole, ha creato un giardino di straordinaria bellezza, suddiviso in zone, nel quale convivono, insieme alla flora del luogo, un gran numero di specie e varietà, anche esotiche.
Si contano numerose collezioni: i Sedum ed i Sempervivum, le rose botaniche inglesi, i bambù dalle canne nere, gialle e verdi, le ortensie e poi ancora camelie, rododendri, viburni, e tante altre specie. Non mancano le erbacee come le aquilegie, le zinnie coltivate nella zona dedicata all’orto, gerani, begonie e fucsie, lupini ed ellebori.
Tra gli alberi spiccano quello della canfora (Cinnamomum canphora), gli eucalipti della Tasmania e Nuova Zelanda, il cipresso del Cashmir, la Firmiana simplex, una grande Sofora e le palme.
Sul lato della casa esposto a Sud il fico d’ India (Opuntia ficus-indica) produce i suoi frutti, insieme ad un olivo allevato a spalliera e a un grosso Cereus.
Nel laghetto, oltre alle piante acquatiche come il fior di loto e le ninfee, vive anche la Victoria amazonica, una meravigliosa ninfeacea proveniente dal Brasile, e nelle parti più umide del giardino si notano le grandi foglie della Gunnera manicata, della Colocasia e delle Hoste.
Il giardino di Domenico conta numerose piante coltivate per le loro grandi foglie, interessanti per forme e colori; tra queste si notano la Musa dalle foglie sfumate di rosso ed i numerosi banani, che nella stagione fredda sono trasferiti al riparo perché possano produrre i frutti. In autunno il giardino di Domenico assume una particolare colorazione grazie alle numerose graminacee inserite negli ultimi anni che, al minimo alito di vento, sembrano danzare.
Domenico Montevecchi ha realizzato anche i sentieri in ghiaia, il pergolato delle rose ed un cancello in legno. Nella progettazione del suo giardino non ha tralasciato i bordi misti, particolarmente intrigante quello “blu”, con lavande, nepeta e perovskie, uno spazio dedicato al prato ed uno alla piscina. Il prato ed i bordi misti non hanno nulla da invidiare a quelli inglesi e le panche, sapientemente disposte, consentono piacevoli soste per ammirare questo luogo delizioso.

IL TUNNEL DI LEGNO


Foto di vialetto con rose rampicanti, Begonia rex e Musa

  1. Il tunnel costruito dal proprietario utilizzando legno di castagno sorregge alcune rose, la fioritura rosa di Begonia rex illumina questo delizioso luogo.
  2. Il fior di loto (Nelumbo nucifera), una delle più belle acquatiche originaria dell’Asia meridionale. Cresce in acque poco profonde (10-50 cm).
  3. Le foglie sfumate di rosso della Musa (Ensete Maurelii), una perenne simile al banano, creano un piacevole contrasto con le canne (Arundo donax variegatum).

IN GIRO PER IL GIARDINO

Foto di Victoria amazzonica e senecio

  1. Uno degli specchi d’acqua accoglie la Victoria amazzonica coltivata all’aperto. Appartiene alla famiglia delle Ninfee. 
  2. Spiccano tra la vegetazione i fiori rossi del Senecio confusus abbarbicato alla Trachycarpus fortunei, palmizia del Giappone. 

RIGOGLIOSA VEGETAZIONE

Foto di un cancelletto e altre fioriture

  1. Il rustico cancello in legno fai da te interrompe un bordo misto e consente l’accesso alla parte più ampia del giardino. 
  2. S’intravede appena l’abitazione nascosta dalla Persicaria cordata, dal Tetrapanax papirifera, da un banano, dalla rossa fioritura del Senecio confusus, dalla Choisya ternata aurea.
  3. Un bordo di Begonia rex, la più nota del gruppo delle begonie rizomatose, e Fucsia “Real Star”. 
Giardino di Domenico ultima modifica: 2013-09-13T17:00:42+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata