Molte specie sono in grado di assorbire le sostanze tossiche presenti nell’aria, vediamo insieme quali sono le più efficaci piante antismog

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato l’efficacia delle piante antismog nel depurare l’aria da sostanze tossiche per l’organismo che si trovano praticamente in tutti gli ambienti domestici, in ufficio, nelle scuole a causa dell’evaporazione dei solventi contenuti in pitture, vernici, adesivi, detergenti, stampanti laser e fotocopiatrici. Sembra anche che alcune piante siano davvero in grado di ridurre gli effetti dello smog. L’inalazione di queste sostanze può comportare problemi alla salute provocando allergie, cefalee, affaticamento e fastidi alle vie respiratorie. Un problema ancor più consistente se consideriamo il grado di isolamento (materiali coibenti, doppi e tripli vetri, ecc.) che caratterizza le abitazioni moderne.
Alcune varietà di piante (in misura di circa una ogni 10 mq) sono in grado di catturare anche l’80% dell’inquinamento presente all’interno delle case e degli uffici, rilasciando al contempo umidità e ossigeno. Questo perché i fattori tossici presenti nell’aria sono assorbiti dalle foglie delle piante attraverso minuscole aperture dette stomi. I risultati delle ricerche italiane pongono l’accento sull’importanza delle piante antismog come strumento contro l’inquinamento.
Studi condotti su cinquanta tra le principali piante antismog da appartamento, per testarne la capacità di assorbimento degli inquinanti presenti negli ambienti chiusi, hanno dimostrato che alcune riescono a eliminare sostanze tossiche per l’organismo, quali la formaldeide, lo xilene o il benzene, contenuti nei materiali per l’edilizia e l’arredamento. Tra le più efficaci piante antismog vi sono la dracena, il filodendro, lo spatifillo e la gerbera, che assorbono più dell’80 per cento di inquinanti indoor. Attive anche l’aloe, il ciclamino, la begonia e la stella di Natale. Si tratta di specie contraddistinte da foglie a superficie larga, in grado quindi di assorbire le polveri sottili.

Le piante antismog rendono l’aria migliore

piante antismog 10

 

 

 

 

Dracena (Dracaena)
È tra le più diffuse piante da appartamento, con fogliame bello e decorativo per tutto l’arco dell’anno.
Risulta efficace per depurare l’aria rimuovendo xilene e tricloroetilene dall’atmosfera di ambienti chiusi.
Queste sue proprietà sono state individuate nell’ambito di studi effettuati dalla NASA, l’agenzia aerospaziale americana.

 

 

 

 

 

 

piante antismog 8

 

 

 

 

 

Filodendro (Philodendron erubescens)
Vigoroso rampicante che, se ben sostenuto, può crescere fino a 1,8 m; ha foglie grandi da 20 a 30 cm.
è in grado di eliminare dall’aria vapori chimici anche nocivi, migliorandone la qualità.

 

 

 

 

piante antismog 2

 

 

 

 

 

 

Spatifillo (Spathiphyllum)
Appartengono al genere Spathiphyllum circa 30 specie, caratterizzate dall’assenza di fusto e con eleganti foglie che spuntano dal rizoma.
Lo Spathiphyllum è in grado di purificare l’aria di ambienti chiusi rimuovendone fumi, alcoli, acetone, tricloroetilene, benzene ed anche la famigerata formaldeide.

 

 

 

 

 

piante antismog

 

 

 

 

Gerbera (Gerbera jamesonii)
Ne esistono circa 70 specie tra perenni, erbacee, semirustiche; particolarmente adatte per la produzione di fiori da recidere. Eccellente contro benzene e tricloroetilene, buona contro la formaldeide.

 

 

 

 

piante antismog

 

 

 

Dieffenbachia (Dieffenbachia)
Sempreverde dalle numerose varietà, molto apprezzata e diffusa come pianta verde d’appartamento.
Le sue caratteristiche grandi foglie, assorbono molti vapori chimici nocivi. Inoltre la traspirazione dell’acqua favorisce il mantenimento di una più adeguata umidità atmosferica.

 

 

 

piante antismog

 

 

Euforbia (Euphorbia Pulcherrima)
L’Euphorbia Pulcherrima, meglio nota come Stella di Natale, ha un fiore molto piccolo e giallo con petali disposti a coppa, circondati da una corona di cinque brattee rosa o rosse. è molto indicata alla vita in casa anche perché possiede la proprietà di rimuovere vapori chimici nocivi dall’aria. Risulta, inoltre, particolarmente efficace contro la formaldeide.

 

 

 

piante antismog

 

 

 

 

 

Sansevieria (Sansevieria trifasciata)
Presenta foglie erette, di consistenza coriacea, di forma lineare, leggermente concave. In natura raggiunge altezze ragguardevoli e viene utilizzata per ottenere fibre tessili. La Sansevieria è in grado di produrre molto ossigeno durante la notte, per questa ragione è conveniente la sua collocazione in camera da letto. Eccellente contro benzene e formaldeide, buona contro il tricloroetilene.

 

 

 

 

 

 

piante antismog

 

Maranta  (Marantha leuconeura kerchoveana)
La Maranta ha foglie vellutate di colore verde intenso con macchie irregolari brune che con il tempo diventano verde scuro. Durante la notte porta le foglie in posizione eretta, quasi a chiudersi. è il suo modo di conservare l’umidità.
è un’ottima pianta da tenere in casa per incrementare l’umidità atmosferica e per purificare l’aria da agenti chimici nocivi.

 

 

 

piante antismog

 

Clorofito
Pianta da interno, sempreverde, molto resistente. Diffusa negli anni 80, dopo la pubblicazione dei risultati di uno studio riguardante le proprietà che alcune piante posseggono di purificare l’aria di ambienti chiusi. Il clorofito risultò tra le 50 piante più utili per ripulire l’aria delle case dalle sostanze tossiche che possono aleggiarvi.

 

 

 

 

piante antismog

 

Anturio (Anthurium andreanum)
Pianta erbacea fiorita a fogliame decorativo. Quello che comunemente viene chiamato “fiore” è in realtà un’inflorescenza che si divide in due parti: la spata e lo spadice. Questa pianta è “leader” nella purificazione dell’aria da ammoniaca (10 microgrammi/ora rimossi), da xilene e da toluene (8 microgrammi).

 

 

 

 

piante antismog

 

Edera (Hedera Helix)
Nei rami non fioriferi ha foglie caratteristiche a 3 o 5 lobi di colore verde chiaro e scuro, ideale per ricoprire muri o tronchi di alberi. è considerata a torto una specie parassita, ma non assume linfa dalla pianta ospite, usandola solamente come sostegno per raggiungere il sole. L’edera è specializzata nella rimozione della formaldeide, prodotta da molti oggetti presenti nelle case.

 

 

 

 

 

piante antismog

 

 

Kalanchoe (Kalanchoe blossfeldiana)
Raggiunge i 30 cm di altezza con foglie succulente, lucide e con i margini dentati. I fiori sono portati da lunghi steli riuniti a corimbo. I fiori possono essere di vario colore a seconda degli ibridi. Risulta molto efficace per contrastare agenti tossici.

 

 

 

piante antismog

 

 

Felce di boston
Le fronde di questa specie, che rappresenta una delle felci più coltivate, possono raggiungere i 180 cm di lunghezza e sono pennate, rigide e ricurve. Ha un’ottima capacità di traspirazione e di rimozione degli inquinanti atmosferici, in particolar modo la formaldeide.

Post correlati

3 Risposte

  1. Pianta antismog

    Dovremmo fare piu’ attenzione ai benefici delle piante, perche’ possono risultare utili in molte situazione, in particolare per tutti coloro che abitano in citta’ o dove l’aria non e’ delle migliori per via delle sostanze che la compongono.

     
    Rispondi
  2. Silvano Vivoli

    Vorrei sapere se esiste una pianta da esterno in grado di depurare l’aria E se esiste fatemi sapere il nome
    Cordiali saluti
    Vivoli Silvano

     
    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata