La Bouganville è una pianta di straordinaria bellezza che se ben coltivata dà grandi soddisfazioni

La Bouganville un genere che comprende 18 specie di piante arbustive rampicanti, spinose, dalle foglie caduche, glabre di color verde tenero, insignficanti, se paragonate alle vistosissime brattee fogliari a consistenza cartacea, che circondano i fiori e possono essere rosse, rosa, magenta, albicocca o bianche.

I fiori giallognoli sono di forma tubolare e generalmente riuniti a tre.

Come coltivare la Bouganville

Puoi coltivarla come pianta rampicante per ricoprire muri e pergolati. La fioritura avviene in primavera-estate, sino alle soglie dell’inverno, purché riceva, durante il periodo vegetativio, almeno quattro ore di luce diretta dal sole.

Se le foglie cadono d’inverno e normale in quanto la pianta va in riposo vegetativo, durante l’estate potrebbe esser dovuto ad una scarsa illuminazione. Se oltre alle foglie cadono anche i fiori, mentre le brattee restano, significa che il luogo nel quale avete collocato la pianta e troppo asciutto e caldo; occorre dunque vaporizzare e annaffiare. I

In febbraio accorcia i germogli principali di circa 1/3 e dirada i rami, avendo cura di togliere soprattutto quelli deboli.

Esposizione

In pieno sole e in clima caldo; nel nord non sopporta il rigore invernale e deve quindi esser ritirata in serra fai da te.

Temperatura

Ottimale intorno ai 20-25°C. Predilige un clima mite, perde le foglie se esposta al freddo.

Acqua

Annaffiare generosamente durante i mesi caldi ogni 10-15 giorni.

Terreno

Substrato permeabile e soffice.

Concimazione

In autunno e indispensabile concimare con un organico in polvere.

Fioritura

In primavera-estate. Perché avvenga occorre che la pianta riceva per almeno quattro ore la luce diretta del sole.

Propagazione

Si moltiplica in estate per talee legnose di circa 7 cm, da piantare in un terriccio misto di torba e sabbia.

Malattie e sintomi

  • Foglie deformate e appiccicose, presenza di colonie di piccoli insetti: afidi. Trattare con insetticida specifico a base di thiacloprid o imidacloprid.
  • Presenza di scudetti su fusti che rilasciano una sostanza appiccicosa: cocciniglie. Utilizza olio bianco in miscela con un insetticida a base di thiacloprid o imidacloprid o clorpirifos-metile.
  • Foglie scolorite con residui filamentosi sulla pagina inferiore: ragnetto rosso. Spruzzare acqua sulle foglie per aumentare l’umidità e utilizzare un acaricida specifico avendo cura di bagnare tutta Ia vegetazione.
  • Presenza di lanuggine bianca su foglie e rami: Metcalfa. Esegui un trattamento con un insetticida specifico a base di imidacloprid o thiacloprid.
  • Presenza di macchie brunastre sui lembi fogliari che tendono a necrotizzare e a confluire tra loro provocando la caduta delle foglie: Cercospora (malattia fungina). Elimina le foglie attaccate e alia comparsa dei primissimi sintomi esegui un trattamento con un fungicida a base di rame. Esegui una potatura che permetta un buon arieggiamento della parte aerea della pianta.

In caso di impiego di prodotti fitofarmaci, di prodotti per piante ornamentali (PPO) o di prodotti ammessi per l’agricoltura biologica, occorre sempre attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate in etichetta per la modal ità, i tempi ed il dosaggio di utilizzo del prodotto.

Bouganville | Guida alla Coltivazione, potatura e talea ultima modifica: 2017-05-03T17:01:29+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata