Un carrello per piante d’appartamento agevola gli spostamenti, permettendo di curare e seguire senza fatica anche piante rigogliose. Inoltre, se fatto a vassoio e costruito con gusto contribuisce a mettere in evidenza i bei vasi di pregio che ospitano il verde di casa.

Un carrello per piante d’appartamento il cui telaio è costituito da una cornice di tavolette disposte, come si suol dire, di coltello, ossia di taglio, in verticale, giuntate con sola colla a 45°, più una cornice interna piatta, incollata quasi a filo inferiore della prima, che serve come appoggio per il piano di pietra. Se il peso da sostenere è notevole o se il piano è piuttosto grande, conviene impiegare per il telaio tavolette più robuste, aggiungere delle traverse messe di taglio (scegliendo per questa tavolette più strette), disporre di coltello anche la cornice interna e rinforzare il collegamento fra le due cornici con viti. Le ruotine sono avvitate alla cornice interna, con viti molto corte che non spuntino oltre il suo spessore.

Lista dei materiali

Utensili e materiali:

  • Troncatrice
  • Trapano
  • Levigatrice
  • Pennello
  • Tavolette sezione 10×60 mm: 4 fianchi 600 mm, 4 sostegni 520 mm
  • 1 piastra d’ardesia grezza 10x575x575 mm
  • 4 ruotine piroettanti
  • 16 viti 3×16 mm
  • Colla vinilica
  • Cera

La costruzione del carrello

Quattro tavolette messe di coltello e unite a 45°, più quattro sistemate dentro la cornice di piatto, altrettante ruotine piroettanti fissate sotto e una sottile piastra d’ardesia appoggiata sopra: ecco bell’e costruito un elegante quando funzionale carrello portavasi. Le piastre d’ardesia, comuni soprattutto in Liguria, dove vengono usate per coprire i tetti e per qualche rivestimento esterno, sono reperibili presso i negozi di materiali edili in misure standardizzate in tutta la regione e zone limitrofe. Altrove, al loro posto si possono impiegare altri tipi di pietra, preferibilmente scura, oppure pannelli di legno. Nel primo caso, per sostenere la piastra più spessa può occorrere un telaio di legno più robusto. Nel secondo bisogna scegliere un tipo di pannello e uno spessore adeguati al peso da sostenere e conviene proteggere il piano dall’umidità per evitare che s’imbarchi. In ambo i casi si può giocare più liberamente con le dimensioni d’ingombro, mentre l’ardesia (a meno di farsela spaccare a caro prezzo su misura) può solo essere suddivisa o ridotta.

La finitura a cera valorizza sia l’ardesia sia il legno e impregna entrambi proteggendoli dall’umidità inevitabilmente connessa con le piante.

 

Carrello per piante d’appartamento ultima modifica: 2018-12-04T10:53:39+00:00 da Laila de Carolis

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.