Piante da appartamento

Le piante da appartamento ci regalano il sapore dell’estate anche durante l’inverno

L’interno di casa non è il luogo ideale per coltivare le piante. La maggior parte di esse proviene da coltivazioni protette o forzate in serra; invece, allo stato spontaneo, vivono in zone tropicali o sub tropicali in un clima e in un ambiente caratterizzato da calore intenso, costante luminosità e alto grado di umidità.

piante da appartamento

Però, con qualche accorgimento e semplici cure, possiamo comunque far sviluppare queste piante anche al chiuso. Esposizione, luce, umidità e irrigazione dovranno essere attentamente osservate. Le piante da appartamento, in genere, si dividono in due categorie: le piante da appartamento con foglia e le piante da appartamento con fiori.

Tipologie di piante da appartamento

Pur nella miriade di tipologie di piante da interno si possono individuare gruppi con caratteristiche simili.

  1. Ricadenti. Hanno grandi qualità decorative e vanno collocare in vasi sospesi o posti sul bordo di piani e ringhiere.
  2. Erette. Spesso di grandi dimensioni, occupano spazi vuoti con un ottimo impatto estetico. In molti casi necessitano di grandi vasi.
  3. Grasse. Di varie forme e dimensioni stanno bene dappertutto e non “patiscono” quasi niente.
  4. Fiorite. Danno splendide note di colore anche nei mesi invernali. Alcune di esse rifioriscono ripetutamente.

Piante da appartamento verdi

Le piante a foglia possono essere verdi o variegate con vivaci e predominanti colorazioni, sono piante da appartamento resistenti e più facili da coltivare.

Le variegate necessitano in genere di temperatura e umidità più elevate e sono più difficili da far vivere in casa se non trovano le giuste condizioni ambientali.

Alcuni esempi di piante verdi da appartamento:

 Sansevieria

È una pianta d'appartamento di origine tropicale, spesso erroneamente compresa nel gruppo delle piante grasse a causa della carnosità del fogliame, lanceolato e variegato. Gradisce una temperatura da 15 a 30 gradi con molta luce e pochissime innaffiature. Terriccio semileggero.

Dracaena

Pianta di origine tropicale di grande interesse decorativo per l’eleganza del fogliame e del portamento. Necessita di una temperatura sopra i 18 gradi con molta luce, ma soffre i raggi diretti del sole e gli sbalzi repentini di temperatura. Innaffiature regolari e frequenti irrorazioni al fogliame. Terriccio semileggero.

Felce

Ne esistono numerose varietà, tutte di grande interesse decorativo. Queste piante d'appartamento si adattano particolarmente per gli interni e per i luoghi all’aperto ombrosi e umidi con temperature da 10 a 25 gradi. Innaffiamento abbondante. Terriccio semileggero.

Capelvenere

Molto decorativa, non è facile da coltivare perché richiede una grande umidità ambientale con temperature da 15 a 30 gradi, molta luce e niente sole. Innaffiature ricche in estate, moderate in inverno. Niente correnti d’aria. Terriccio leggero.

Pothos

Pianta rampicante molto vigorosa di origine asiatica. Necessita di una temperatura da 15 a 25 gradi con molta luce e non sole diretto. Innaffiature molto regolari, anche in inverno. Terriccio semileggero. Pianta indicata per idrocoltura.

Dieffenbachia

Originaria dei paesi tropicali, pianta perenne a foglie variegate, di grande effetto decorativo.  Richiede una temperatura costante di 15-20 gradi con molta luce, non sole diretto. Innaffiature abbastanza frequenti, tali da mantenere il terreno fresco.

Caladium

Pianta di origine amazzonica di alto valore decorativo per le sue belle foglie dalle decorazioni particolari simili a pergamena. Temperatura oltre i 18 gradi. Molta luce, ma mai sole diretto. Innaffiature e irrorazioni frequenti perché la pianta ama l’umidità. Terriccio leggero.

Guzmania

Genere di oltre 100 specie, sempreverdi, molto ricercate per il loro alto valore decorativo. è di origine tropicale, per cui ama il caldo umido e la luce, non il sole diretto. Durante l’estate innaffiature abbondanti. Terriccio semileggero.

Chlorophytum

Originaria del Sud Africa. produce lunghi stoloni penduli all’estremità dei quali si sviluppano piccole piantine. Necessita di luce diffusa, con esclusione dei raggi diretti del sole. Tenere la pianta in una posizione aerata, ma al riparo da correnti d’aria. Le annaffiature devono essere abbondanti in primavera ed estate e ridotte in autunno-inverno.

Piante da appartamento con fiori

Le piante da fiore possono fiorire facilmente ogni anno, se curate correttamente. Di seguito alcuni esempi

Kalanchoe

Molto apprezzata per la decorazione di appartamenti per la sua fioritura solitamente invernale. Ha necessità di un ambiente abbastanza caldo con molta luce, ma non di sole diretto. Poche innaffiature e un terriccio sabbioso e ben drenato.

Billbergia

Foglie verdi scure striate di zone bianche, brattee rosa chiaro, fiori bianchi, rosati e turchini, di lunga durata. Abbisogna di una temperatura di 15-20 gradi con luce diffusa, ma non sole. Innaffiature piuttosto rare. Terriccio semileggero.

Phalaenopsis

Fa parte della vastissima famiglia delle orchidee. Ama una luce molto intensa ma schermata, specialmente nelle ore più calde dei giorni estivi e l’innaffiatura va effettuata preferibilmente con acqua demineralizzata poiché le radici aeree sono molto sensibili a eccessi di sali.

piante da appartamento con fiori

Saint paulia

È una deliziosa pianta i cui fiori, generalmente di un violetto vellutato, spiccano piacevolmente sul verde cupo delle foglie. Ama il caldo e l’umidità costante e gradisce annaffiature non abbondanti, ma frequenti. Evitare di toccare o bagnare le foglie, molto delicate. Terriccio leggero.

Cymbidium

Genere di oltre 50 specie di orchidee terrestri, diffuse allo stato spontaneo in Asia e in Australia. Necessita di una temperatura minima di 10 gradi con molta luce e mai sole diretto. Nel periodo estivo frequenti e abbondanti innaffiature, meno frequenti in inverno. Terriccio molto leggero.

Anthurium

Bella pianta tropicale di buona durata e di alto valore decorativo per i suoi fiori caratteristici somiglianti a grandi foglie laccate. Gradisce temperature elevate e molta umidità. Piena luce, ma non sole diretto. Innaffiature e irrorazioni frequenti in estate, rare in autunno-inverno. Terriccio semileggero.

Nidularium

Pianta di origine brasiliana dove vive, allo stato spontaneo, sui tronchi in disfacimento o sui rami più bassi degli alberi. Ama molto il caldo umido con temperature al di sopra dei 10-12 gradi. Richiede luce o anche penombra, ma mai sole diretto. Innaffiature frequenti, anche al centro della pianta. Terriccio semileggero.

Forma e altezza

Quando si sceglie una pianta per la casa, anche la forma e l’altezza sono importanti. Ci sono piante di forma eretta come il ficus (Ficus elastica) o rampicanti come il Cissus antartica, che possono crescere fino a 2 metri o anche più.

Altre piante sono piccole e cespugliose e non superano mai i 20-25 cm di altezza. Le varietà ricadenti, come la zebrina e la tradescantia, non necessitano di molto spazio per il contenitore, mentre ne richiedono parecchio per espandere adeguatamente la loro vegetazione ricadente: bisogna fornirglielo senza risparmio.

Le piante da appartamento alte

Alte, a volte imponenti, diventano veri e propri elementi d’arredo. Le loro grande superficie fogliare necessita di cure costanti per l’eliminazione della polvere; l’illuminazione deve sempre essere abbondante. I vasi, anche se grandi, spesso sono limitativi per la loro crescita ed è necessario irrigare e fertilizzare frequentemente.

Ecco alcuni esempi per una pianta da appartamento alta:

piante da appartamento alte

Kentia

È una delle numerose varietà di palme. Molto decorativa, tollera una temperatura minima di 10-12 gradi e necessita di molta luce, ma mai sole diretto. Si innaffia moderatamente in inverno, abbondantemente in primavera e in estate. Le foglie vanno lavate periodicamente. Terriccio semileggero.

Philodendron

II nome, di origine greca, significa «che ama l’albero» e sta a significare il portamento rampicante di molte specie di questo genere. Di origine tropicale, necessita di temperature da 15 a 30 gradi. Esige frequenti irrorazioni. Ha bisogno di molta luce, ma niente sole diretto. Terriccio semileggero.

Ficus

II genere comprende 800 specie dalle forme e caratteristiche assai differenti fra loro. Necessita di molta luce, ma poco sole. Innaffiature abbondanti in estate, moderate in inverno con frequenti irrorazioni al fogliame. Può ambientarsi anche all’esterno, nelle zone in cui il freddo non sia intenso. Terriccio semileggero.

piante alte verdi

Yucca

Comprende 40 specie di piante sempreverdi che presentano foglie lunghe, nastriformi e coriacee, spesso terminanti con una spina. Ama la luce ed anche il sole diretto. Nei mesi estivi va annaffiata abbondantemente, mentre durante gli altri periodi è bene ridurre al minimo le annaffiature.

Maranta

Pianta originaria dei tropici d’America. Serve ottimamente per la decorazione d’interni, sebbene sia piuttosto delicata. Ama molto la luce ma non il sole diretto. Pulire bene le foglie, temperatura calda e costante, innaffiature frequenti. Terriccio semileggero.

Croton

Splendida pianta sempreverde e molto delicata; non tollera colpi d’aria né sbalzi di temperatura e predilige il caldo umido. Temperatura minima di 15-18 gradi con luce abbondante, evitando il sole diretto. In inverno innaffiature scarse, in estate abbondanti e frequenti irrorazioni alle foglie quando la temperatura è molto alta. Terriccio semileggero.

L’importanza della luce per le piante da interni

Ogni pianta ha esigenze proprie in fatto di terriccio, di irrigazione e di illuminazione. La coltura in vaso ci permette di soddisfarle senza alcuna difficoltà per quanto riguarda le prime due, ma per la terza occorre muoversi con attenzione e osservare quanto succede attorno alla fonte di luce di ogni locale: la finestra. La presenza di due finestre vicine all’angolo del locale, una delle quali esposta a nord, ci permette di abbinare specie vegetali molto diverse tra loro. Davanti ai vetri l’illuminazione è diretta e di alta intensità: come tale è dannosa per la quasi totalità delle piante d’appartamento, ad eccezione del Chlorophytum (che risulta essere un'ottima scelta tra le piante da appartamento resistenti) e di poche altre.