Gli aster fiore perenni si meritano, a ragione, l’appellativo di settembrini perché accompagnano, con i loro colori riposanti, la stagione autunnale.

Le varietà più conosciute sono: l’Aster Novi-Belgii, a portamento strisciante e tappezzante, particolarmente adatto per aiuole e bordure, e l’Aster fiore Novae-Angliae, noto con il nome di margherita del giorno di San Michele. Questa varietà presenta lo stelo alto da 80 a 150 cm, rigido, con foglie lanceolate e fiori disposti in pannocchie all’apice degli steli. è ideale come fiore da recidere.

Gli astri sono piante molto rustiche che vivono indifferentemente sia al sole sia in mezz’ombra. Accettano qualsiasi tipo di terreno, purché ben concimato e drenato. Adattabili ai diversi ambienti, si moltiplicano velocemente, per questo vanno divisi non appena gli steli si addensano troppo, tendendo a non produrre più una fioritura rigogliosa. Nelle giornate molto calde è necessario abbondare con le irrigazioni, evitando di bagnare le foglie.

Cosa serve per coltivare gli aster fiore

  • bustine di semi di astri diversi;
  • terriccio per fiori;
  • paletta;
  • miniserra o vassoio stampato con incavi per semine;
  • telo sottile di nylon

Aster fiore coltivazione

Riempiamo poco oltre la metà la serretta (o le cellette del vassoio) con il terriccio per vasi, che inumidiamo con lo spruzzatore.

Pressiamo leggermente il terriccio per compattarlo ed evitare che si assesti dopo la semina.

Cospargiamo i semi di astro sul terriccio.

Ricopriamo i semi con un velo di terriccio e compattiamo nuovamente.

Dopo aver inumidito la superficie, chiudiamo la serretta. Se usiamo il vassoio con cellette lo ricopriamo con il foglio di nylon.

Dopo alcuni giorni compaiono le prime piantine.

Crescita e impianto

Innaffiando la terra, con getto fine, facilitiamo lo sviluppo delle piantine che, in poche settimane, produrranno fiori molto appariscenti.

Con una paletta preleviamo le piantine dalla serretta facendo attenzione a non danneggiare le radici.

depositiamo la piantina nella piccola fossa compattando la terra tutt’intorno.

Innaffiando la terra, con getto fine, facilitiamo lo sviluppo delle piantine che, in poche settimane, produrranno fiori molto appariscenti.

Anche se sono più indicati per realizzare bordure con altre varietà di perenni, possiamo coltivare bene gli astri in vaso. Scegliamo vasi capienti in modo da avere una fitta vegetazione. Utilizziamo buon terriccio concimato e posizioniamoli al sole. Gli astri si possono recidere, specialmente le varietà di taglia media e alta.

Aster fiore | Coltivazione e trapianto ultima modifica: 2017-11-28T16:10:01+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata