Ogni periodo dell’anno ci propone interventi diversi nel nostro spazio verde. Ecco quali cure dedicare al prato in autunno

L’autunno è alle porte e il prato necessita di interventi mirati e specifici per affrontare al meglio la lunga stagione invernale.

Aerazione e scarificazione

Con il tempo, anche i prati più curati sono invasi da resti organici, che ostacolano la respirazione delle radici, e dal muschio, che prospera in conseguenza di difficili condizioni di crescita dell’erba. Il problema si risolve restituendo alla superficie del terreno la possibilità di scambiare aria e ossigeno con l’ambiente utilizzando l’arieggiatore, manuale o a motore, dotato di lame o denti rotanti che incidono la superficie del suolo tra i fili d’erba.

I lombrichi

Con le giornate miti e umide dell’autunno, è facile notare un gran numero di lombrichi che scavano tra i fili d’erba e portano in superficie dei mucchietti di terra. Se sono troppo numerosi, si può spargere sul prato un po’ di sabbia che asciuga i residui, oppure eliminarli con appositi prodotti.

Le chiazze nude

I prati diradati o con chiazze nude vanno “reintegrati” nel periodo autunnale con la distribuzione della semente da “trasemina” che si trova già pronta in commercio.

Gli interventi sul prato in autunno

Per la disinfestazione del terreno utilizziamo un insetticida microgranulare indicato anche per tappeti erbosi.

Per eliminare il muschio, molto dannoso per l’erba del prato, spargiamo un prodotto adeguato, un concime antimuschio minerale che apporta quantità consistenti di azoto e di ferro.

Puliamo le basi degli alberi per evitare che il marciume favorisca la nascita di funghi.

Prato di fine stagione | Quali interventi fare in autunno ultima modifica: 2018-08-14T09:32:26+00:00 da Laila de Carolis

2 Risposte

  1. Franco

    Nel prato rustico che per il primo anno è spuntata erba veramente bella, patisce se lascio le foglie del melo, albicocco, ciliegio, sul prato sino a fine inverno. Oppure è meglio toglierle ????.

     
    Rispondi
    • Faidate Ingiardino

      Buonasera Franco, se nel suo prato sono presenti alberi, cespugli e aiuole, può prevedere di accumulare le foglie in prossimità di quest’ultimi. le foglie direttamente sull’erba meglio toglierle.

      Cordiali saluti.

       
      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.