Il Curry è un erba aromatica e speziata impiegata da molti secoli in cucina per insaporire diversi piatti: come coltivare la pianta madre? Quali sono i suoi benefici?

Appartenente alla famiglia delle Rutaceae, la pianta del Curry è la Murraya Koenigii, originaria delle regioni asiatiche, in particolare della Sri Lanka e dell’India. Nella sua area di origine si sviluppa principalmente come alberello o arbusto, ma al di fuori delle zone tropicali si può tentare lo sviluppo come bell’esemplare da vaso o bordura, grazie al suo fogliame e i suoi fiori aromatici.

Curry pianta

La Murraya koenigii, in natura, si presenta come un alberello o arbusto alto che può raggiungere anche di 4-6 m di altezza. Le sue foglie verdi e lucide sono composte, mentre i grappolini di fiori bianchi che produce in primavera sono seguiti da piccoli frutti molto simili per struttura alle more. Il fogliame è da sempre utilizzato in cucina come spezia, per insaporire diversi piatti.

La spezia di questa pianta è per lo più gialla o arancione.

Coltivazione

Esposizione

Nei climi freddi e soggetti a gelate si può coltivare in vaso, meglio se in serra intermedia o giardino d’inverno. Richiede generalmente molta luce, ma è bene evitare che sia esposto al pieno sole.

Tipo di terreno

In vaso scegliamo una composta a base di terra, possibilmente ben drenata.

Irrigazione

Durante il periodo vegetativo è buona cosa annaffiare regolarmente: questo è infatti un genere abituato ai climi fortemente tropicali, contraddistinti da periodi di sole alternati a forti piogge.

Concimazione

Non è richiesta.

Propagazione

Si può propagare da seme in primavera, fatto germinare precedentemente in semenzaio, oppure per moltiplicazione.

Proprietà curry

Le foglie di Murraya koenigii sono anche usate come erba nella medicina locale, in cui si ritiene possiedano proprietà antidiabetiche, sebbene non vi sussistono prove scientifiche di alta qualità per tali effetti.

Curry ingredienti

Nella cucina europea, questa spezia è intesa e preparata come una miscela di più ingredienti quali il pepe nero, la cannella, chiodi di garofano, zenzero, cumino e tanti altri. Il suo colore è per lo più giallo o arancione.

Curry | La pianta e la spezia: cosa c’è da sapere ultima modifica: 2018-06-12T10:58:23+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata