Il riccio europeo è una specie animale protetta, quindi impossibile da inserire “manualmente” all’interno del proprio giardino: tuttavia, il suo incontro, potrebbe essere utile. Soprattutto nella lotta contro le lumache e… non solo!

Il riccio europeo (Erinaceus europaeus), definito spesso erroneamente nel linguaggio comune come porcospino, è un piccolo animale predatore e notturno, forse uno dei primissimi mammiferi presenti sulla Terra dopo il Cretaceo (quasi sessanta milioni di anni fa).

Misura dai 20 ai 30 cm circa di lunghezza, mentre le sue spine (aculei) tendono a cambiare spesso colore con il variare delle stagioni. Entra in letargo nei mesi invernali, ma con i primi tepori primaverili e per tutta l’estate può farci visita se abbiamo un bel giardino. E questa sua “gita” potrebbe risultare essere decisamente utile…

Riccio europeo alimentazione: perché è un utile alleato per il giardino

Cosa mangiano i ricci? Sono piccoli animali onnivori, ma vanno letteralmente “ghiotti” per gli invertebrati di qualsiasi genere. Non disdegnano anche altri piccoli mammiferi (i topi), così come lucertole e anfibi. L’incontro di un riccio all’interno del proprio giardino non deve per niente spaventare, anzi: il suo istinto predatore ci aiuterà nella lotta contro le lumache, le limacee e soprattutto le larve di maggiolino.

Il riccio è un animale cui incontro in giardino può rivelarsi decisamente “fortunato”.

Agendo prevalentemente di notte, è estremamente letale: non comporta danni alle piante e fa un bel lavoro di “pulizia”.

Gli ecosistemi naturali e il loro ruolo in giardino

Il nostro giardino è un complesso insieme di ecosistemi naturali che sono regolati da semplici leggi naturali. Alcuni animali e piccoli insetti che “invadono” grazie al caldo, all’afa e la siccità tipiche dell’estate il nostro giardino possono essere debellati non solo grazie ai tradizionali prodotti chimici o biologici, ma utilizzando quella che è, di fatto, una gerarchia del tutto naturale.

Cosa fare al suo incontro

Il riccio europeo è un animale un po’ timido: non ama farsi notare e il contatto con l’uomo può parecchio infastidirlo. Necessita, possiamo dire, di una giusta privacy. Ma il suo incontro può esserci davvero utile. Possiamo provare a scavargli un apposita tana che costituirà da rifugio e, se possibile, anche una piccola pozza d’acqua, essendo un ottimo nuotatore. Probabilmente, trovati questi “vizi”, potrebbe scegliere di non andarsene mai…

Riccio europeo | Perché il suo incontro in giardino può essere utile ultima modifica: 2018-06-25T11:08:32+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.