Il nome scientifico del fiordaliso è Centaurea, ne esistono circa 300 specie

Il Fiordaliso fa parte delle composite, cioè quelle piante il cui fiore è in realtà è un’infiorescenza cioè un insieme di tanti fiori; appartiene alla famiglia delle Asteracee come la calendula e il girasole.

Il fiordaliso fiore è una pianta biennale rustica, coltivata anche come annuale che una volta cresceva spontaneamente nei campi di grano insieme al papavero (ora minacciato nella sua stessa esistenza dall’uso di sostanze chimiche per il controllo delle infestanti).

Attraverso ibridazioni si sono ottenute numerose varietà, a fiori grandi, semidoppi, semplici o doppi, di diverse colorazioni, anche se il classico fiordaliso è di un blu scuro unico: ne esistono infatti anche varietà nei toni del bianco, rosa, giallo e rosso porpora. Il fusto è eretto che raggiunge un’altezza variabile dai 20 ai 90 centimetri. Le foglie sono lineato-lanceolate di colore grigio-verdi. Vi sono anche varietà nane.

Fiordaliso pianta da coltivare

Il terreno deve essere leggero, sciolto, ben drenato, friabile (non fa mai male aggiungere in po’ di sabbia di fiume) e ricco di materiale organico. Necessita di clima temperato, ma ama essere esposto in pieno sole al riparo dai venti; in queste zone temperate cresce praticamente ovunque, nelle bordure dei prati, nei campi coltivati, in zone erbose o ghiaiose, ai margini delle strade.

In montagna i fiordalisi si trovano in terreni situati a un’altitudine massima di 1500 metri. Ma può essere facilmente coltivato in vaso o in giardino.

Nei periodi più delicati della sua crescita (la semina e la fioritura) richiede annaffiature frequenti e abbondanti. Si moltiplica per seme in agosto-settembre (coltivata come biennale andrà a fioritura nella tarda primavera dell’anno dopo) o in marzo-aprile (con fioritura nello stesso anno).


Essendo una pianta rustica soggetta non è soggetta a particolari avversità; se coltivata in vaso bisogna fare attenzione ai marciumi radicali e, tra un’innaffiatura e l’altra, occorre accertarsi che il terreno sia effettivamente secco e bisognoso di essere irrigato.

 

Fiordaliso | Coltivazione, cure e fioritura ultima modifica: 2017-10-12T17:00:08+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata