Di Viola esistono molte varietà, alcune sono perenni, altre biennali o annuali: i suoi fiori sono spesso bicolori, con cuore scuro e corolla variabile

La maggior parte delle 500 varietà di annuali o perenni rustiche di questo genere provengono dalle zone temperate dell’emisfero settentrionale. Le viole sono particolarmente belle piantate a ciuffi per la fioritura annuale delle bordure, nei giardini rocciosi o in contenitori. Nelle zone a mezz’ombra o umide tendono a formare tappeti profumati.

Le varietà

Tra le varietà più note e apprezzate, la V.odorosa, profumatissima, cresce spontaneamente nei prati e nei boschi; la V. del Pensiero, delicata e tricolore, possiamo coltivarla in vasi o bordure; la V.cornuta, piccola ma molto resistente; la V.wittrockiana, dai grandi fiori a tinte sfumate; la V.hederacea, che può formare un profumato tappeto sotto gli alberi.


La bellezza della viola da pensiero.

La viola del pensiero viene coltivata come annuale resistente, ma può essere trattata anche come biennale; è piuttosto delicata e in giardino trova la sua collocazione ideale lungo i bordi delle aiuole. Lasciando che qualche piantina secchi sul terreno questa produce i semi da usare poi l’anno successivo.

Viola coltivazione

Temperatura

Ama climi temperati-freschi. Stiamo attenti a eccessive ondate di calore che possono danneggiare la fioritura.

Esposizione

Esponiamola in una zona soleggiata o solo parzialmente ombreggiata.

Annaffiature

Annaffiamola regolarmente, soprattutto in caso di siccità prolungata.

Terreno

Scegliamone uno fertile, privo di ristagni idrici. In vaso usiamo un terriccio umido, ricco di sabbia, torba e fogliame.

Concimazione

Non necessita di particolari fertilizzazioni.

Potature

Potiamo per asportare i fiori appassiti.

Impianto e moltiplicazione

Si propaga per semina. Suggeriamo la divisione delle piantine ogni due anni per la V.cornuta.

Per coltivare viole di qualsiasi specie partiamo dal seme che, una volta mischiato con torba e terra e posto in una cassetta, va tenuto in frigo per circa un mese.

seminare le viole

  1. Collochiamo in una cassetta la miscela di semi, torba e terriccio. Conserviamo in frigo.
  2. Posizioniamo la cassetta in ambiente luminoso mantenendo il substrato umido.
  3. In primavera inoltrata trapiantiamo le piantine in vasetti o direttamente a dimora.

Malattie e cura

Facciamo attenzione a chiocciole e lumache che attaccano foglie e fiori. Il ragnetto rosso e gli afidi possono nutrirsi della linfa: rimuoviamoli con insetticidi organici oppure inorganici.
Viola | Le varietà e i colori: ecco come coltivarla ultima modifica: 2013-09-09T12:03:51+02:00 da Faidate Ingiardino

2 Risposte

  1. claudio

    Cerco la petunia ( semi ). Cosa mi sapete dire avete delle varietà in merito ( semi ).?? Saluti

     
    Rispondi
    • Redazione Bricoportale

      Gentile Claudio,

      Bricoportale non è un negozio, ma un portale informativo

       
      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio