Il Neem è un’antica pianta indiana molto utilizzata in agricoltura come insetticida naturale. I suoi usi e le sue proprietà sono però tantissimi. Dall’armadio agli animali, scopriamo alcune delle più importanti

Cos’è e dove si trova

Da circa tremila anni gli agricoltori dell’India per proteggere le proprie colture ed i raccolti dall’attacco dei parassiti sfruttano le proprietà insetticide naturali di un albero che si chiama Neem, che nasce spontaneo in tutto il Paese.
Il Neem trova il clima ideale per una rapida crescita nelle aree tropicali e sub-tropicali, con temperature  medio-alte costanti e una buona umidità relativa. È presente dal livello del mare sino a circa 600-700 metri di altezza, anche in terreni molto poveri e sabbiosi o pietrosi.

albero di neem

Tipico albero di Neem

Come si coltiva

L’albero di Neem cresce abbastanza velocemente e non necessita di particolari concimazioni, neanche da giovane. Predilige esposizioni pienamente soleggiate, ma si adatta molto bene anche ad ambienti mediamente ombrosi.


Non ha bisogno di acqua e, al contrario, sopporta facilmente periodi di siccità anche prolungata. Per questo motivo, viene impiegato per contrastare la desertificazione e l’erosione dei suoli di molte zone del pianeta.

Le proprietà e i benefici

Tutte le parti della pianta possono essere utilizzate in diversi ambiti, perché ricche di svariati principi attivi.

Insetticida naturale

Il principio attivo più importante del Neem, scoperto verso la fine degli anni 70′, è denominato azadiractina. E’ presente in grandissime quantità soprattutto nei semi e risulta privo di tossicità nei confronti degli insetti utili, come api e bombi, dei vertebrati, ad esempio uccelli, ed è innocuo per l’uomo. Questo meccanismo di difesa naturale è sfruttato per la preparazione di prodotti efficaci nella lotta contro insetti quali afidi, tripidi, cicaline, cavallette, locuste, dorifore, tignole, mosca dell’olivo, larve di lepidotteri e acari.

L’olio di Neem

L’olio estratto dai semi ha un’azione antisettica, specie per il cavo orale, antibatterica e antivirale. Viene, inoltre, impiegato nella cura di alcune malattie della pelle e nella realizzazione di dentifrici e saponi.
L’olio svolge anche un’efficace azione contro alcuni parassiti che infestano cani e gatti , come pulci, zecche, pappataci e zanzare. La sua azione è rafforzata dalla presenza di altri oli essenziali, ad esempio eucalipto e geranio, di cui sono note le virtù repellenti. L’olio di Neem contribuisce anche a rendere più lucente il pelo degli animali domestici.
Si trova generalmente in tubi da 300 ml o da litro e il prezzo si aggira intorno ai 12 e 15 euro.

semi per olio di neem

Semi di Neem, utilizzati per la produzione dell’olio.

Le foglie e i rami

Anche le parti verdi di questa pianta, soprattutto foglie tenere e giovani rami, vengono usate come mezzo di difesa. Si collocano negli armadi, sotto cataste di indumenti o nei depositi di cereali, e limitano le infestazioni di tarme e cimici. I numerosi principi attivi sono molto utili anche in fitoterapia.

semi albero di neem

Foglie e rami dell’albero di Neem.

Neem | Usi e Proprietà ultima modifica: 2017-10-16T08:00:05+01:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio