Ricca di fiori, l’Exacum Affine è ideale come pianta ornamentale e si presta perfettamente alla coltivazione in vaso

L’Exacum affine è una pianta cespugliosa sempreverde appartenente alla famiglia delle Gentianaceae, originaria delle isole situate nell’Oceano Indiano e coltivata per la sua abbondante produzione di fiori. È una pianta trattata in genere come annuale (anche se nel suo habitat naturale è una pianta perenne). Si presenta con foglie lanceolate e lucide di colore verde brillante. I fiori profumati sono di forma concava, di colore viola-lilla o bianco e con stami gialli. La fioritura avviene in estate e raggiunge altezze tra i 20 e i 30 centimetri.

Al genere Exacum appartengono decine di specie, ma l’unica ad essere coltivata da noi è proprio la varietà Affine. Di seguito alcune regole per curarla al meglio.


exacum

Primo piano sulla corolla del fiore

Coltivazione

L’Exacum è una pianta che cresce molto bene in vaso; gradisce le alte temperature e la sua fase attiva è in primavera ed estate.

Moltiplicazione

La pianta si moltiplica per seme ad inizio primavera se si vuole che fiorisca nello stesso anno. Altrimenti è possibile effettuare la semina in tarda estate per avere la fioritura nell’anno successivo. Si consiglia di interrare i semi e riporli in una posizione in ombra, ad una temperatura attorno ai 20°C e mantenendo il terriccio umido.

Terreno

Esige un terreno ben drenato onde evitare ristagni d’acqua dannosi. È quindi buona norma aggiungere al terriccio sabbia e torba.

Esposizione

L’Exacum predilige ambienti molto caldi e umidi. Teme le temperature basse, per cui non esporre mai al di sotto dei 15 °C. Riporre la pianta in un luogo illuminato, ma al riparo dalla luce diretta del sole.

exacum

Irrigazione

In fase di crescita attiva (primavera-estate) innaffiare costantemente, garantendo un terreno sempre umido, ma evitando i ristagni. In seguito interrompere le irrigazioni; tuttavia se si decide di mantenere la pianta come perenne proseguire le innaffiature diminuendone il numero ed effettuandole solo con il terreno asciutto.

Concimazione

Concimare la pianta una volta ogni quindici giorni con concime liquido specifico per piante da fiore.

Potatura

Non necessita di potatura.

exacum

Malattie e parassiti

L’Exacum è una pianta abbastanza resistente e non teme particolari malattie e parassiti. Tuttavia è bene evitare ristagni idrici e terreni fradici per scongiurare malattie fungine.

Exacum affine, una pianta da vaso ricca di fiori | Ecco come coltivarla ultima modifica: 2019-01-17T13:54:28+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio