La Platycodon grandiflorus, la pianta perenne con i bei fiori a campanula

La Platycodon grandiflorus, più comunemente conosciuta come Campanula grandiflora o Campanula giapponese, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Campanulaceae. Questa campanula perenne è originaria del continente asiatico, ma può essere coltivata anche in Italia per decorare giardini e balconi.

Si presenta con portamento eretto e può raggiungere i 50 centimetri di altezza. Ha belle foglie verdi con sfumature blu e di forma lanceolata o ovale. Produce fiori a campanella di colore viola, bianco o azzurro. Prima di sbocciare le infiorescenze si presentano con una forma molto particolare simile a un piccolo palloncino (per questo motivo è anche detta fiore pallone o palloncino).


Campanula grandiflora

La Platycodon grandiflorus è coltivata come pianta ornamentale per via della bellezza del suo fiore a campanula, molto appariscente e decorativo. Si coltiva facilmente in giardino e in vaso.

Coltivazione

Moltiplicazione

Esistono molteplici modi per riprodurre la Campanula grandiflora: per seme in autunno, per divisione dei cespi in primavera e per talea in estate. Per la procedura di moltiplicazione con talea (la più diffusa) è necessario rimuovere una porzione apicale di pianta sana e interrarla. È possibile cospargere la talea con ormone radicante prima di posizionarla nel terreno per facilitare lo sviluppo dell’apparato radicale. Solo quando la pianta ha radicato e si è rafforzata si può procedere al trapianto, in piena terra o in vaso.

Terreno

Predilige terreni leggeri, sabbiosi e ben drenati.

Esposizione

Questa perenne ama gli ambienti luminosi, meglio se con sole diretto, ma si adatta comunque a luoghi in semi-ombra. È una pianta rustica in grado di resistere alle basse temperature tipiche dell’inverno.

Campanula grandifloraIrrigazione

La pianta va irrigata periodicamente nella fase di vegetazione sino al termine della fioritura. È comunque bene evitare di eccedere con le quantità d’acqua per scongiurare pericolosi ristagni idrici.

Concimazione

Ogni 30-40 giorni somministrare un fertilizzante liquido disciolto nell’acqua delle irrigazioni per garantire alla pianta una fioritura abbondante.

platycodon

Malattie e parassiti

La Platycodon grandiflorus è una pianta molto resistente che non teme particolari malattie o parassiti. Tuttavia le lumache possono essere un pericolo per la pianta in quanto vanno ghiotte per i suoi germogli. È possibile allontanare questi animali realizzando trappole con la birra, poiché sono attratte dal suo odore fermentato.

 

Leggi anche l’articolo sulla Campanula portenschlagiana.

 

Platycodon grandiflorus o Campanula grandiflora | Come si coltiva  ultima modifica: 2019-02-27T10:16:58+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio