La salvia è una pianta sempreverde dalle caratteristiche foglie aromatiche adatte a insaporire i cibi

La salvia è una pianta sempreverde e semiarbustiva, moderatamente rustica e aromatica. I fusti sono lignificati alia base e hanno sezione quadrata. Le foglie lanceolate, dapprima sono rugose e succesivamente diventano vellutate per la presenza di peli. Sono di colore grigioverde.

I fiori tubulosi sono riuniti in spicastri e sono di colore azzurroviola. Sbocciano in giugno-luglio. Le foglie, prelevate dalla primavera all’autunno, si utilizzano soprattutto per aromatizzare i cibi.

La salvia è diffusa in tutta l’area mediterranea e nelle regioni temperate;

La salvia latifolia è la più diffusa ed ha foglie larghe e oblunghe; la crespa ha foglie leggermente arricciate, mentre la lavandulifolia ha foglie strette ed è quella maggiormente aromatica.

Come coltivare la salvia

Tra una pianta e l’altra vanno lasciati circa 30 cm di distanza, vanno innaffiate poco e periodicamente potate, in particolar modo dopo la fioritura. Anche se si tratta di una pianta perenne è bene rinnovarla ogni anno, in quanto invecchia e diventa molto legnosa e meno produttiva.


Esposizione

In pieno sole

Temperatura

Tollera le basse temperature invernali purch~ piantata in posizione riparata vicino a muro esposto a sud oppure a est

Acqua

Annaffiare adeguatamente: durante il periodo estivo anche 2-3 volte alia settimana

Terreno

Standard alleggerito con sabbia e leggermente calcarea

Concimazione

Poco esigente

Fioritura

Fra giugno e luglio

Propagazione

In tutti i momenti dell’anno si può procedere con la semina in vaso, oppure si possono prelevare delle talee in luglio-agosto.

Malattie e sintomi

Resistente alle avversità, e soggetta talvolta ad attacchi di diverse patologie fungine al colletto che provocano imbrunimenti sui fusticini e moria delle piantine. Per evitarle, occorre mantenere sempre il terrene ben drenato ed evitare ristagni di acqua.

Spesso si presentano macchie biancastre polverulente sulle foglie, in questo case siamo in presenza di oidio o mal bianco. In case di forte attacco, bisogna utilizzare un fungicida a base di zolfo.

A volte la salvia viene interessata da rosure sulle foglie dovute a limacce (lumache senza guscio). Per contenerle, occorre spargere sul terreno della segatura asciutta o della sabbia e in case di forti attacchi utilizza delle esche lumachicide.

Trattamenti con mezzi chimici sono da limitare al massimo in quanto questa erba si utilizza a scope alimentare.

In case di impiego di prodotti fitofarmaci, di prodotti per piante ornamentali (PPO) o di prodotti ammessi per l’agricoltura biologica, occorre sempre attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate in etichetta per la modalita, i tempi ed il dosaggio di utilizzo del prodotto.

Salvia | Pianta aromatica in vaso o giardino ultima modifica: 2017-08-05T09:00:16+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata