Il Tanaceto è un’erba perenne con foglie aromatiche e fiori simili a margherite che hanno la fama di lenire le emicranie

Appartenente alla famiglia delle Asteraceae, il Tanaceto (tanacetum o tanaceto partenio) è una bella pianta perenne cui maggiore utilizzo è in campo erboristico/culinario per la formazione dell’Arquebuse, un liquore decisamente apprezzato. Sono disponibili alcune cultivar con fiori doppi.

Tanaceto pianta

Possiede foglie finemente ripartite, molto folte, e infiorescenze persistenti, costituite da capolini bianchi, in estate. Il fogliame è inoltre normalmente di un fresco verde brillante. Raggiunge i 70 cm di altezza. Pianta affascinante, crea un bell’effetto soprattutto se in gruppo o se delimita i camminamenti. Attrae gli insetti, per cui spesso viene posta accanto agli alberi da frutto, per favorire l’impollinazione.


Tanaceti in natura.

Tanaceto coltivazione

Esposizione

Preferisce il pieno sole o l’ombra parziale. Possono crescere deboli e produrre pochi fiori se il sito è troppo ombreggiato.

Tipo di terreno

Necessita di un suolo da mediamente a ben drenato e non troppo ricco, altrimenti la pianta si presenta con un eccesso di foglie tenere.

Irrigazione

Non bagniamo eccessivamente: non necessita di frequenti innaffiature. Pacciamiamo leggermente in primavera e autunno.

Concimazione

Applichiamo un semplice fertilizzante bilanciato in primavera.

Propagazione

Se seminata in primavera, presenta una crescita molto rapida: spargiamo i semi proprio sotto la superficie. Si propaga per talee semilegnose con apici, lunghe generalmente 7,5 cm, raccolte in estate, che radicheranno rapidamente.

Raccolta

Tutte le parti superiori della pianta vengono impiegate per uso farmaceutico e la pianta intera può essere raccolta quando è in piena fioritura. Le foglie giovani possono essere prelevate in qualsiasi momento ma è preferibile prima della fioritura. Ricordiamoci che le piante hanno bisogno delle foglie per vivere per cui coltiviamone un numero sufficiente.

Conservazione

Le parti superiori vanno tenute in un luogo fresco, buio e arieggiato e fatte seccare possibilmente appese.

Proprietà e usi

Un infuso delle parti superiori essiccate allevia l’indigestione e i disturbi mestruali. Si dice che, mangiando una o due foglie fresche ogni giorno, si prevengano gli attacchi di emicrania in chi ne soffre. Ha inoltre proprietà cosmetiche idratanti.

Tanaceto controindicazioni

In alcune persone, le foglie masticate possono causare ulcerazioni in bocca.

Tanaceto | Coltivazione, raccolta e utilizzi ultima modifica: 2018-04-04T11:55:35+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!