Il Cactus di Natale, la schlumbergera x buckleyi, ci dona grandi fiori rossi durante l’inverno: ideali per decorare i nostri ambienti durante le feste

Quando si pensa al cactus, l’immagine collettiva porta alla mente le steppe, le praterie e quei semideserti suggeriti dalle tante rappresentazioni fumettistiche e cinematografiche che ci accompagnano e hanno accompagnato in questo ultimo secolo. Caldo, sole, forse anche un po’ di desolazione: tutti riferimenti che con l’inverno e soprattutto col Natale, sembrano c’entrare ben poco. Eppure, appena avverte alcune ‘certezze’, il mondo botanico è subito pronto a smentirle. E così, ci accorgeremo dell’esistenza, della struttura e della coltivazione della schlumbergera x buckleyi, il cactus invernale: il Cactus di Natale.

Cactus di Natale pianta

La schlumbergera x buckleyi è un genere di cactus epifiti originari del Brasile, appartenenti alla vasta famiglia delle Cactaceae. Il Cactus di Natale, come tutta la sua famiglia, è una pianta grassa e succulenta. Possiede fusti relativamente corti, con lunghe ramificazioni, tendenzialmente di colore verde scuro. ‘Tendenzialmente’, perché importante l’esposizione cui è soggetto il cactus: se a pieno sole, molto probabile che le ramificazioni assumano una tonalità verde scuro; se al buio, facile osservare quest’ultime in una colorazione più simile al verde chiaro.

Cactus di Natale

 

La schumbergera x buckleyi invernale è apprezzata per la lunga fioritura in autunno/inverno, grazie alla produzione di grandi fiori dai petali carnosi, di colore rosso acceso. Altre varietà della schlumbergera sviluppano fiori rosa/violacei, che si ottengono sempre durante i mesi più freddi.

L’habitat del cactus invernale differisce dalla maggior parte del suo genere. Sviluppandosi in natura in zone montuose del sud America, dove è presente un clima abbastanza mite, con molta umidità, non sopravvive se coltivato come tutti i cactus, ovvero con poca acqua, un clima costantemente caldo e molta luce solare.

Cactus di natale coltivazione

Esposizione

Il Cactus di Natale preferisce essere esposto in un luogo semi ombreggiato, in grado di ricevere luminosità soffusa: la luce diretta, specialmente nelle ore più calde, può causare l’arrossamento dei fusti. Consigliamo di crescerlo in casa, magari in una stanza scarsamente riscaldata, oppure nel vano scale, luogo ideale per il clima mite che richiede la pianta per svilupparsi in natura.

Tipo di terreno

Terriccio per piante acidofile miscelato a un terriccio universale e del terriccio di foglie. Si coltiva ottimamente in vasi piccoli.

Irrigazione

Annaffiamo il cactus invernale regolarmente per tutto l’anno, in modo da mantenere il terreno umido. Attenzione però alle irrigazioni in inverno e nella primavera successiva alla fioritura: bagnare appena, consentendo al terreno di mantenersi comunque leggermente umido.

Concimazione

Può andare bene del concime per piante succulente: povero in azoto, ricco in potassio.

Propagazione

Cactus di Natale talea

Il cactus di Natale dà ottimi risultati se propagato per talea di fusto.

In primavera, selezioniamo dei fusti sani e dividiamoli in vari segmenti. Ciascun segmento andrà interrato per circa ¼ di dimensione del fusto; dopo due giorni cominciamo ad annaffiare regolarmente.

Cactus di natale malattie

Il cactus di natale non è soggetto ad attacchi o avversità, ma una sua errata o esagerata irrigazione può causare la marcescenza, totale o parziale dei fusti. Come accorgercene? Da un possibile aspetto ‘molliccio’ della pianta: tagliamo tutti i fusti sani e utilizziamoli come talee. In quel caso, la marcescenza delle radici ha già convogliato tutta la schlumbergera.

Cactus di Natale | La schlumbergera invernale dai fiori rossi ultima modifica: 2017-12-21T11:50:18+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.