Aprile e maggio sono i mesi dove fiere, eventi e numerosi mercatini ci consentono l’opportunità di scegliere e acquistare gli strumenti indispensabili per le nostre attività di giardinaggio: siamo sicuri, però, di conoscere bene le regole che ci accompagnano al momento dell’acquisto?

Acquistare bene non è un “ordine”, ma una regola di per sé già ampiamente importante quando si acquistano gli strumenti utili alle attività di giardinaggio. Analizziamo i criteri giusti e preliminari che ci facilitano di fare… le scelte migliori.

Lo spazio: quanto ne ho a disposizione?

Che sia il giardino o il balcone, verificare lo stato di salute delle piante, quante siano morte o danneggiate gravemente è fondamentale. I generi e le varietà che “non ce l’hanno fatta” possono lasciare spazio prezioso per nuove coltivazioni, o magari per consentire ad altri arbusti di acquisire maggiore dimensioni per il loro sviluppo. Quindi è buona regola appuntarsi quali sono le posizioni libere e verificare cosa manca, considerando sempre eventuali esposizioni al sole o ombra parziale dei nostri luoghi.


Scegliere il vaso giusto

Acquistare un “vaso qualsiasi” è paragonabile al celebre gioco del lotto: può andare bene, ma spesso e volentieri la dimensione del recipiente che ospiterà la nostra pianta non coincide con i criteri da rispettare per la sua crescita. Prima cosa, per comprendere quale sia il vaso più adatto: prendiamo la pianta in vaso che ci sembra migliore, ruotiamola per valutarne l’equilibrio della chioma e l’eventuale presenza di nuovi germogli.

Scegliere il vaso giusto significa scegliere il miglior modo per far crescere le nostre piante.

Consigliamo di scegliere piante a inizio del loro ciclo vegetativo. E attenzione alle differenze di crescita: per le varietà “lente” è bene acquistare recipienti già di buona altezza, per quelle più “veloci” si preferiscono recipienti più piccoli.

Dove e quali sono gli espositori?

Nell’era digitale le fiere e le esposizioni sono consultabili, per un piccolo anticipo, via internet, grazie a siti web e pagine social. Prima di recarsi a una di queste, cerchiamo all’interno del web quali sono gli espositori e le loro specializzazioni. Aiuta ad avere una panoramica già precisa di quello che vogliamo acquistare.

Pretendiamo… l’etichetta!

Abbiamo acquistato? Bene! Tuttavia non dimentichiamoci di pretendere che al vaso sia aggiunta l’etichetta che riporti: denominazione della pianta, indicazioni di manutenzione e, allegato a questa, il biglietto da visita o numero di telefono del vivaista. Può tornarci sempre utile, laddove si abbiano dei problemi un volta cominciata la coltivazione vera e propria.

Pretendiamo l’etichetta e biglietto da visita del vivaista: ci tornerà utile in caso di bisogno.

Giardinaggio | 4 buone regole per acquistare bene ultima modifica: 2018-04-03T10:25:40+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio