I fiori di aglio ornamentale si presentano con infiorescenze di varia forma: sferiche per l’allium giganteum, a ventaglio o a ombrello (Allium cowanii). È composto da piccoli fiori a stella che sbocciano dalla fine della primavera fino ad estate inoltrata. Si tratta di una pianta resistente ed estremamente facile da curare.

L’allium giganteum (Aglio gigante) è una pianta appartenente alla famiglia delle Liliaceae. Fra le numerose specie all’interno di questo gruppo, la giganteum è quella che raggiunge le dimensioni maggiori. È originaria dell’Asia Centrale ma oggi la ritroviamo anche in Italia, dove è molto apprezzata per le sue doti ornamentali.

Una vivace aiuola di un mix di Allium decorativi

Stiamo parlando di una pianta bulbosa e perenne, che tocca fino a 150 cm di altezza. Le foglie sono decidue e di colore verde, con striature tendenti al colore blu-grigio. Queste purtroppo iniziano ad appassire e a diventare giallognole già durante la fase della fioritura.

L’allium giganteum (detto anche aglio gigante americano), nel periodo compreso tra maggio e giugno, produce una ricca infiorescenza composta da circa 100 fiori. Questa assume una caratteristica e vistosa forma circolare dal diametro di 15-20 cm ed è di un bel colore viola. L’infiorescenza si sviluppa all’apice di fusti molto sottili. Questi fiori spesso vengono recisi e lasciati essiccare, di modo da essere impiegati per la realizzazione di belle composizioni invernali.

L’infiorescenza dell’Allium decorativo è composta da circa 100 fiori

Il fusto si espande nella parte sottostante del terreno, dove si accumulano tutte le sostanze nutritive necessarie al sostentamento della pianta. Un’altra nota caratteristica che accompagna anche questa specie ornamentale è il suo odore pungente, che richiama appunto quello dell’aglio alimentare. Gli studi hanno dimostrato che proprio grazie a questo aroma inconfondibile si tengono alla larga insetti e parassiti. Questo produce quindi un duplice vantaggio: da un lato la pianta è ben resistente agli attacchi esterni, dall’altro potete scegliere di coltivarla come insetticida naturale per i vostri balconi.

  • Colore: Viola
  • Fioritura: Dalla primavera all’estate inoltrata a seconda delle specie
  • Altezza pianta: 150 cm
  • Diametro fiore: 20 cm
  • Esposizione: sole
  • Irrigazione: moderata

Fiori dell’aglio: varietà di Allium

La famiglia delle Alliaceae è davvero ampia e conta quasi 1300 specie, tutte diverse tra loro per conformazione della pianta e utilizzi. Tra gli agli del tipo ornamentale, la specie giganteum è solo una delle tante.

Allium Aflatunense

Allium Aflatunense

Possiamo citare ad esempio l’Allium aflatunense che fiorisce a primavera ed è più bassa, non superando i 90 cm di altezza. Da questa varietà è derivato anche un ibrido che si presenta con fiori dai colori variabili: rosa, viola, blu.

Allium ornamentale ‘Summer Drummer’, fioritura tra luglio e agosto.

L’Allium Beau Regard tocca invece i 100 cm di altezza e vanta un’infiorescenza dal diametro di 30 cm. Il colore si presenta con una sfumatura rosa-violetto che la rende davvero caratteristica ed apprezzabile.

Allium Caeruleum

Allium Caeruleum

Al contrario spunta per il suo azzurro la varietà chiamata appunto Allium caeruleum. Questa pianta è di dimensioni molto contenute, sia in altezza (non supera i 50 cm) sia per quanto riguarda la densità dell’infiorescenza. Questo però ne agevola una coltivazione massiccia e diffusa, richiedendo appunto meno spazio.

L’Allium siculum fiorisce tra giugno e luglio

Sempre sui toni del blu è l’Allium cristophii, con fiori globulari dal diametro di 20 cm.

Completamente differenti per l’aspetto dei fiori sono l’Allium cowanii e il Carinatum pulchellum Album, con una caratteristica forma ad ombrello. Nella prima varietà sono di un candido bianco, mentre nella seconda sono di colore rosa.

Allium Amplectens Gracefull tra i fiori d’aglio questo è particolarmente ornamentale e di grande effetto in un vaso capiente. I fiori tondeggianti sviluppano numerosi petali bianchi dalle bellissime sfumature color lavanda. Bakker

Infine possiamo citare l’Allium moly, davvero piccino nelle sue dimensioni: solo 25 cm, ma con una fioritura intensa di colore giallo.

Coltivazione dell’Allium giganteum

Cerchiamo di capire ora come coltivare l’allium giganteum per ottenere una bella fioritura. Innanzitutto va detto che potete piantarlo sia in giardino, in piena terra, che all’interno di vasi da disporre su balconi e terrazzi. In quest’ultimo caso accertatevi solo che i vasi siano abbastanza capienti e profondi, di modo da non limitare la crescita della pinta.

Questa varietà di aglio da fiore non richiede specifiche competenze colturali, per cui anche se non siete propriamente esperti di giardinaggio potrete ricevere belle soddisfazioni. Inoltre può essere piantata accanto ad altre bulbose senza problemi.

Allium giganti in un’aiuola fiorita

Esposizione

Accertatevi che la zona sia ben soleggiata, anche se la pianta si adatta pure alla mezzombra. Fate attenzione però alle zone ventose, in quanto potrebbe risentirne per via della sua altezza. Al contrario non vi sono problemi per le basse temperature invernali, per cui non è necessario intervenire per spostarla o dissotterrare i bulbi.

Tipo di terreno

Questa pianta di aglio decorativo preferisce un tipo di terreno ben drenato, per evitare pericolosi ristagni idrici. Potete optare sia per terreni gessosi che sabbiosi, l’importante è che non siano troppo compatti. Quando procedete con la coltivazione dei bulbi, lasciate sempre uno spazio di circa 30 cm tra l’uno e l’altro, avendo l’accortezza di piantare il bulbo a non più di 20 cm di profondità. Questa operazione andrà effettuata nel periodo autunnale. Il bulbo va piantato sempre con la radice verso il terreno, a scanso di equivoci. Per migliorare il drenaggio, potete anche inserire sul fondo del compost inerte. Una volta interrato, pressate bene per evitare la formazione di sacche d’aria e poi passate a bagnare abbondantemente il terreno.

Irrigazione

Procedete sempre con una irrigazione regolare, soprattutto nei mesi in cui le temperature si alzano e le piogge scarseggiano. Questo favorirà una ricca fioritura. Negli altri periodi dell’anno invece la pianta si accontenta dell’umidità ambientale e delle piogge periodiche. D’inverno, durante la fase di riposo vegetativo, non è richiesta alcuna innaffiatura.

A primavera si può concimare la pianta, scegliendo un prodotto che sia ricco di potassio.

Potatura

Tale specie non richiede interventi di potatura. Tuttavia durante la fase vegetativa si possono eliminare le foglie gialle. L’unica accortezza è quella di non intervenire una volta che la pianta è sfiorita.

Bulbi allium fiore

Propagazione

Se volete moltiplicare la pianta, bisogna procedere mediante estrazione dei bulbi dal terreno. Si programma l’operazione nel periodo primaverile o in autunno, andando a separare dal bulbo centrale tutti gli altri bulbi più piccoli, chiamati bulbilli. Questi poi seguiranno lo stesso iter di coltivazione, quindi verranno piantati nel terreno e successivamente irrigati, per ripartire quindi con il ciclo produttivo.

Allium Giganteum | I grandissimi fiori dell’aglio gigante ultima modifica: 2018-07-18T10:55:02+00:00 da Laila de Carolis

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.