Il Papavero blu è una pianta originaria dell’Asia, dal bel fiore decorativo, ma difficile da coltivare

Il Papavero blu dell’Himalaya (nome scientifico Meconopsis betonicifolia), anche detto Papavero himalayano, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Papaveraceae. È originario delle montagne dell’Asia dove cresce sino a un’altitudine di 1700 m sopra il livello del mare ed è il fiore nazionale del Buthan.

Si presenta come erbacea, con una rosetta di foglie lunghe e verdi coperte da una peluria leggera. Il fiore è molto simile al papavero comune, ma di colore blu e composto da cinque petali sottili, mentre la parte centrale è gialla con pistilli abbastanza lunghi.


Il Papavero blu è coltivato come pianta ornamentale perenne da giardino, soprattutto in zone con clima fresco. In Italia è molto difficile da coltivare.

Meconopsis betonicifolia

Coltivazione

Moltiplicazione

La propagazione del Meconopsis betonicifolia avviene per semina: si effettua in autunno, in semenzaio posto in luogo riparato. Le nuove piantine si trapiantano in piena terra in primavera.

Terreno

I papaveri blu prediligono terreni acidi, sciolti e soprattutto ben drenati.

Esposizione

È bene preferire ambienti luminosi, ma ombreggiati e non esposti ai raggi diretti del sole. Ama i climi freschi, non sopporta il caldo e non teme il freddo. Le temperature estive tipiche dell’area mediterranea rendono difficile la coltivazione di questa pianta in Italia.

Irrigazione

Dalla primavera sino all’autunno si consiglia di irrigare spesso. È comunque bene fare attenzione a non eccedere con le quantità d’acqua e rendere il terreno fradicio. Le irrigazioni vanno diminuite nella stagione autunnale e interrotte in inverno.

Concimazione

È buona norma somministrare fertilizzante liquido per piante da fiore miscelato all’acqua delle irrigazioni.

Potatura

Si consiglia di rimuovere i fiori appassiti per prolungare la fioritura. Inoltre è bene rimuovere gli steli delle piante seminate in primavera per evitare che fioriscano durante il primo anno di vita; questo permette di ottenere fioriture più copiose negli anni successivi.

Papavero himalayano

Malattie e parassiti

Il Papavero blu teme le lumache che vanno ghiotte per le sue foglie. È possibile allontanarle con una trappola a base di birra: scopri qui come prepararla.

Papavero blu dell’Himalaya | Caratteristiche e coltivazione ultima modifica: 2019-05-17T14:10:29+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio