I bulbi da fiore sono perfetti per svagarsi con il giardinaggio e ricompensano con un giardino fiorito e variopinto. Hai voglia di piantare bulbi da fiore ma non sai bene come fare? Di seguito troverai le risposte alle 10 domande più frequenti che ti aiuteranno ad intraprendere questa piacevole attività.

Quando si piantano i bulbi da fiore?

  • I bulbi a fioritura primaverile, quali tulipani, narcisi e giacinti, vanno piantati in autunno, da settembre a dicembre, prima che si verifichino le prime gelate notturne.
  • I bulbi a fioritura estiva, quali dalie e calle, vanno piantati in primavera, quando non sussiste più il rischio di gelate notturne.

Come si piantano i bulbi da fiore?

Innanzitutto allentare il terreno con una pala nel punto in cui si desidera piantare i bulbi. In questo modo sarà più facile lavorarlo. Scavare una buca utilizzando una pala o un piantabulbi.

 

Collocare i bulbi nella buca con la punta rivolta verso l’alto e il lato bombato rivolto verso il basso.

Piantare altri bulbi rispettando le distanze.

Chiudere la buca con la terra precedentemente rimossa, pressandola leggermente.

A quale distanza e a quale profondità devono essere piantati i bulbi da fiore?

C’è un trucco per ricordare a che profondità vanno piantati i bulbi e a che distanza gli uni dagli altri. La distanza giusta è pari a tre volte la larghezza del bulbo, mentre la profondità giusta è pari a tre volte l’altezza del bulbo. Ad esempio, i bulbi di tulipano aventi un diametro di 5 cm devono essere piantati ad una profondità di 15 cm e ad una distanza di 15 cm gli uni dagli altri.

È possibile piantare i bulbi da fiore in vaso?

bulbi in vaso

I bulbi da fiore possono essere piantati in vaso con ottimi risultati. È tuttavia importante che il vaso sia sufficientemente profondo e che presenti un foro sul fondo, per consentire all’acqua in eccesso di fuoriuscire. L’altezza minima del vaso deve essere almeno il triplo dell’altezza del bulbo.
Cospargere il fondo del vaso con uno strato di cocci, idrogranuli o ghiaia per un efficace drenaggio dell’acqua, aggiungere uno strato di terriccio sullo strato di cocci, idrogranuli o ghiaia.
Piantare i bulbi nel terriccio. Per ottenere un risultato variopinto, utilizzare una grande quantità di bulbi. In vaso possono essere collocati più vicini gli uni agli altri rispetto alla piantagione in giardino, ad una distanza massima pari alla larghezza di un bulbo. Ricoprire i bulbi con uno strato di terriccio pressandolo con forza.
Infine innaffiare moderatamente.
Accertarsi che i vasi siano protetti dal gelo. A tale scopo è possibile avvolgere i vasi con paglia o in fogli di plastica a bolle. Durante il periodo delle gelate è possibile inoltre riporre i vasi in un luogo riparato.

Cos’è la piantagione a lasagna?

Piantagione “a lasagna”

La piantagione a lasagna è un metodo per piantare i bulbi da fiore denominato anche piantagione a strati. Significa che i bulbi vengono sistemati in diversi strati posti uno sopra l’altro, proprio come in una teglia di lasagne o come i piani di un condominio. I bulbi a fioritura tardiva vengono sistemati nello strato inferiore, mentre quelli a fioritura precoce nello strato superiore. Dal momento che i bulbi che compongono i vari strati vengono piantati in base all’ordine di fioritura, quelli a fioritura precoce, come i crochi, sbocciano per primi. Seguiranno quindi i bulbi con fioriture successive, come i giacinti e i tulipani. Questa fioritura consecutiva offre un piacere prolungato, da gennaio fino ad arrivare talvolta a maggio.

Qual è il tipo di terreno adatto ai bulbi da fiore?

I bulbi da fiore crescono e fioriscono in ogni tipo di terreno, a condizione che sia garantito l’efficace drenaggio dell’acqua. Il primo anno non è necessario concimare poiché il bulbo contiene tutte le sostanze necessarie allo sviluppo.

È necessario innaffiare i bulbi dopo averli piantati?

I bulbi a fioritura primaverile vanno innaffiati subito dopo essere stati piantati, per stimolare lo sviluppo delle radici. La rapida formazione delle radici fa sì che il bulbo sia maggiormente protetto dal freddo e dal gelo. Anche i bulbi in vaso hanno bisogno di acqua nel periodo successivo alla piantagione perché il terreno nei vasi si asciuga più velocemente.

I bulbi a fioritura estiva devono essere innaffiati abbondantemente subito dopo la piantagione. Dopo avere piantato i bulbi, mantenere umido il terreno in giardino o nei vasi e nelle fioriere.

I bulbi fioriscono di nuovo l’anno seguente?

I bulbi da fiore si suddividono in tre gruppi distinti: bulbi annuali, bulbi pluriennali e bulbi da inselvatichimento. I bulbi annuali fioriscono in tutto il loro splendore il primo anno e sbocciano anche l’anno successivo. Dopo un certo periodo di tempo la fioritura cessa completamente. I bulbi pluriennali fioriscono per diversi anni consecutivi. I bulbi da inselvatichimento non solo fioriscono ogni anno, ma si riproducono e si propagano.

È possibile conservare i bulbi da fiore?

È consigliabile piantare i bulbi da fiore quanto prima. In alternativa, è possibile conservare i bulbi per un breve periodo di tempo in un luogo fresco e asciutto, come ad esempio in garage o in cantina. Accertarsi che sui bulbi non si formi muffa a causa di un tasso eccessivamente elevato di umidità nell’aria. Qualora ciò avvenga, è opportuno lasciare asciugare i bulbi e quindi piantarli subito in giardino.

I bulbi da fiore sono resistenti alla neve?

La neve non rappresenta un problema per i bulbi da fiore. Al contrario, la neve funge da isolante contro il gelo e protegge quindi i bulbi.

 

Fonte: iBulb.

10 domande sui bulbi da fiore ultima modifica: 2018-10-23T15:33:53+00:00 da Laila de Carolis

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.