Pianta ornamentale perfetta per gli interni di casa e ufficio: il Ficus benjamin è una pianta verde originaria delle aree tropicali di Asia e Africa

Il Ficus benjamin (detto anche Fico beniamino o Ficus benjamina) è un albero sempreverde appartenente alla famiglia delle Moraceae. Il suo fogliame è verde e compatto con foglie affusolate lucide e accuminate, mentre i suoi rami sono leggermente arcuati; da questo particolare deriva un altro suo nome: “Ficus piangente“. Nel suo habitat naturale può arrivare a misurare i 30 metri di altezza, mentre all’interno delle nostre case può raggiungere al massimo 4 metri.

Spesso la pianta è dotata di radici aeree che nel suo habitat naturale sono l’ideale per raccogliere nutrimento dall’ambiente circostante. Tra le tante varietà di Ficus il Benjamin questa è una delle più conosciute.


Optare per il Ficus benjamin come pianta ornamentale per la casa è sicuramente un’ottima scelta, ma è opportuno seguire una serie di consigli pratici al fine di mantenere la pianta forte e in salute. Vediamoli in seguito.

ficus benjamin

Le foglie della pianta nel dettaglio

Coltivazione

Moltiplicazione

La moltiplicazione di questa pianta può avvenire tramite talee in primavera. Nel caso degli esemplari con radici aeree è possibile rimuovere parte della radice ed interrarla per dare origine ad una nuova pianta.

Terreno

Il Ficus predilige il terreno acido, ma ben sopporta anche un suolo più neutro. Si consiglia di aggiungere letame al momento della messa a dimora e in tale frangente il terreno dovrà essere ben permeabile e drenato per evitare pericolosi ristagni d’acqua.

Esposizione

Si consiglia di tenere la pianta distante da correnti d’aria, le quali potrebbero causare problemi al fogliame. È bene fare attenzione ai venti invernali. Si ricorda che è sempre fondamentale una giusta esposizione al fine di evitare il fenomeno della caduta delle foglie. All’interno di casa è importante posizionare il Ficus beniamino in un’area ben illuminata, ma non esposta ai raggi diretti del sole. Anche un cambio di luminosità potrebbe causare perdita di foglie.

Irrigazione

La pianta deve essere innaffiata con costanza, ma prima di procedere all’innaffiatura successiva è bene verificare che il terriccio sia ben asciutto. Il Ficus può patire i ristagni d’acqua e andare incontro a marciumi.

ficus benjaminConcimazione

Una concimazione mensile con fertilizzante liquido è l’ideale per mantenere la pianta vigorosa e in salute.

Potatura

Nella fase in cui la pianta è dormiente è opportuno rimuovere i rami secchi o danneggiati e quelli troppo lunghi. La potatura può quindi contribuire a fornire una forma più adeguata ed elegante al Ficus.

Ficus benjamin prezzo

Il prezzo di questa pianta varia a seconda delle dimensioni. Si parte da un minimo di 40-60 euro per arrivare a piante che possono costare parecchie centinaia di euro, in alcuni casi anche migliaia.

ficus benjamin

Ficus benjamin | Coltivazione e cure di una pianta tropicale ultima modifica: 2019-01-11T16:09:24+00:00 da Faidate Ingiardino

2 Risposte

  1. Lucia

    BUONGIORNO
    Grazie mille per i vostri consigli
    Vorrei fare una domanda, ho uan bella pianta di bucanville ancora in piena fioritura.
    Cosa faccio ? Devo portarla x nn rischiare visto il periodo che una gelata possa rovinarla

     
    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!