Il cavolo ornamentale è tra le pochissime piante che colora e adorna aiuole e fioriere nel difficile periodo invernale.

Il cavolo ornamentale (Brassica oleracea), molto diffuso nei paesi dell’Estremo Oriente dove è usato come pianta augurale, esprime il massimo della bellezza nelle foglie che assumono colorazioni vivaci che vanno dal rosa al rosso, al violaceo, con effetti curiosi per le accentuate arricciature che si intensificano passando dalle foglie esterne a quelle più interne.

Possiamo acquistare le piantine già adulte e trapiantarle nel terreno o nei vasi, oppure effettuare la semina alla fine di giugno-inizio luglio. Semine troppo precoci danno origine a piante che tendono ad allungarsi e che richiedono la cimatura. Prediligono una posizione soleggiata e richiedono un terreno fertile, leggermente argilloso, ben drenato.


Nei periodi di maggior gelo tendono ad afflosciarsi, ma si riprendono appena la temperatura sale.

Eseguiamo la semina in semenzaio, in piena aria e in posizione riparata. Copriamo i semi con 1-2 cm di terra fine e leggermente pressata.

Dopo 5-6 settimane trasferiamo le piantine in vasi del diametro di 10-12 cm, (oppure direttamente nelle aiuole) dove cresceranno fino all’autunno inoltrato.

Prepariamo nelle aiuole ampie buchette in modo che le radici si dispongano verticalmente senza ripiegature verso l’alto. Il colletto va interrato.

Disponiamo le piantine in file distanti 20-30 cm e spaziate sulla fila di circa 15-20 cm. Bagniamo bene il terreno ed eventualmente concimiamo.

 

 

Il cavolo ornamentale ultima modifica: 2018-10-19T17:44:48+02:00 da Laila de Carolis

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio