Gli aceri giapponesi sono alberelli molto decorativi. Il colore del loro fogliame, cambia con le stagioni ed è sempre una sorpresa…

Se nel nostro giardino abbiamo un angolo soleggiato al mattino e in mezz’ombra nel pomeriggio, possiamo piantarvi un acero, in una delle sue numerose specie e varietà. Questa pianta, che proviene da Cina e Giappone, possiede un fogliame particolarmente decorativo, a chioma espansa. Appartiene alla famiglia delle Aceraceae.

L’albero: le varietà

Gli aceri, che appartengono alla famiglia delle Aceraceae, hanno generalmente una lenta crescita e possono raggiungere un’altezza compresa tra i 2 e i 10 m. Le foglie hanno un diametro variabile dai 3 ai 20 cm e sono suddivise in lobi con margini a volte frastagliati. Il loro colore varia, a seconda della varietà, dal verde al rosso, e in alcune può presentarsi variegato. In primavera, ma soprattutto in autunno, le foglie assumono colori che vanno dal giallo al rosso. Largamente coltivato negli Stati Uniti, specie nelle zone più fredde degli stati settentrionali, questi alberi e arbusti decidui sono apprezzati anche per i frutti, chiamati samare: hanno delle alette e sono uniti in coppie.


Acero campestre

Proveniente dall’Europa e dell’Asia occidentale, raggiunge i 6 m di altezza e in autunno si colora di giallo.

Un esempio in natura della varietà campestre.

Acero palmato

Bell’albero frondoso, con piccole foglie a 5 lobi che in autunno diventano rose, oro e porpora. Cresce fino a 5 m. Predilige luoghi a clima temperato-fresco, con inverno non particolarmente freddo ed estate non troppo calda.

La varietà più apprezzata per la forma caratteristica: l’a.palmatum.

Acero canadese

Raggiunge i 6 m di altezza. Ha ampie foglie trilobate e la corteccia striata di bianco.

La varietà canadese in autunno: apprezzare il fogliame tipicamente rosso.

Coltivazione

Esposizione

Predilige luoghi a clima temperato-fresco, con inverno non particolarmente freddo ed estate non troppo calda. Evitiamo di esporlo in pieno sole durante tutto l’arco della giornata e non collochiamolo troppo vicino a un muro colpito dal sole.

Tipo di terreno

Applichiamone uno leggero, ben drenato, umido, ricco di sostanza organica, con pH possibilmente quasi neutro, tra 6 e 7.

Irrigazione

Bagniamo gli esemplari giovani oppure nel caso di periodi siccitosi molto prolungati.

Concimazione

Utilizziamo dello stallatico ben maturo.

Potatura

Non necessita di potature, ma eliminiamo i rami rotti e danneggiati.

Propagazione

Propaghiamolo per seme, seminando questi quando sono appena maturi.

Impianto in contenitore

Una buona soluzione consiste nel piantare l’acero giapponese in un grosso contenitore, magari dotato di ruote, per spostarlo nel punto più adeguato in relazione al tempo e alla stagione, e coltivarlo anche sul terrazzo.

Anche bonsai

Il Bonsai ha tradizione antica ed è molto apprezzato dagli appassionati. È un albero a foglie caduche che sopporta bene le basse temperature anche se è sempre consigliabile evitargli condizioni di estrema rigidità. Presenta foglie piccole, requisito molto importante per crescerlo ben proporzionato. Si riproduce oltre che per seme anche per innesto e talea.

Un esempio applicato di acer bonsai.

 

Malattie

Arbusto piuttosto rustico, è comunque soggetto ad attacchi piuttosto frequenti da cocciniglie (rimuoverle meccanicamente mediante batuffolo di cotone imbevuto di alcol o insetticida) e da alcune malattie fungine. In presenza di quest’ultime, utilizziamo degli anticrittogamici sistemici.

Proprietà

Dallo sciroppo d’acero, ottenuta grazie alla sua linfa, si ricavano ottime proprietà depurative e dimagranti. Elementi chimici contenuti in essa quali il saccarosio, l’acido malico, il potassio, il calcio, il ferro e vitamine favoriscono infatti un’efficiente azione diuretica, antistipsi e snellente.

Acero | Varietà e coltivazione ultima modifica: 2018-01-16T14:32:22+01:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggi subito il nuovo numero
di FEBBRAIO-MARZO 2020

e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio