La camassia è una pianta bulbosa ornamentale dai bei fiori azzurrini; ama il sole e le irrigazioni costanti

La camassia è una bulbosa perenne appartenente alla famiglia delle Liliacee. È una pianta di media altezza (di solito raggiunge i 90 cm) ed è originaria dell’America Settentrionale.

Si presenta con aspetto cespuglioso con numerose foglie che nascono direttamente dal bulbo. Queste sono lisce, nastriformi, di colore verde e di lunghezza superiore ai 20 cm. I fiori, a forma di stella, sono riuniti in una sorta di spiga. Sono composti da una corolla formata da sei petali allungati di colore azzurrino-violaceo. Queste infiorescenze sbocciano da aprile fino a giugno. Il bulbo ha una forma allungata ed è duro e compatto.


La camassia è coltivata come pianta ornamentale per abbellire bordure, aiuole e laghetti. Essendo facilmente coltivabile anche in vaso spesso viene utilizzata anche su balconi e terrazze.

Coltivazione

Moltiplicazione

Questa pianta si propaga per semina e divisione dei bulbi. Di norma la semina si esegue a luglio disponendo i semi in un semenzaio con terriccio misto a torba. Le piantine vanno fatte rinforzare sino all’autunno, periodo nel quale possono essere trasferite a dimora in piena terra.

La propagazione della camassia per divisione dei bulbilli si esegue a settembre. I bulbilli vanno interrati con l’apice rivolto verso l’alto per favorirne lo sviluppo; l’impianto dei bulbi deve avvenire una distanza di circa 15 cm.

Esposizione

Per garantire una fioritura copiosa è necessario coltivare la pianta in un luogo ben soleggiato. Ciò posto, la pianta cresce senza particolari problemi anche in ambienti ombreggiati. Resiste sia al caldo che al freddo invernale, ma attenzione alle gelate prolungate.

Terreno

Cresce bene nei terreni ricchi di sostanza organica, umidi e soffici. Per garantire la salute del bulbo è fondamentale che il terreno sia ben drenato. Una combinazione ottima è il terreno comune mischiato a torba e sabbia.

Irrigazione

La pianta necessita di annaffiature regolari, soprattutto nel periodo estivo quando il caldo eccessivo favorisce le condizioni di siccità. È buona norma intensificare le irrigazioni durante la fase di fioritura; al contrario vanno diradate e poi interrotte durante l’autunno e l’inverno.

Concimazione

La somministrazione di concime arricchito con azoto, fosforo e potassio garantisce una fioritura abbondante e prolungata.

Potatura

Non necessita di una potatura vera e propria, ma è bene eliminare gli steli sfioriti.

Malattie e parassiti

La camassia teme il marciume del bulbo e la fusariosi (malattia fungina). Resiste invece alla ruggine e all’oidio e non teme l’attacco da parte di parassiti comuni quali cocciniglie e afidi.

Camassia | Bulbosa perenne dai bei fiori decorativi ultima modifica: 2020-04-24T16:30:59+02:00 da PA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE