Tra le piante da interni più interessanti troviamo l’Aglaonema, una pianta dal bellissimo fogliame ideale per abbellire la casa e  semplice da coltivare

L’Aglaonema è una pianta monocotiledone perenne originaria dell’Asia facente parte della famiglia delle Araceae. Si presenta con un rizoma dal quale parte un ciuffo di fogliame molto affascinante. Le foglie sono di colore verde, ma possono avere sfumature differenti in base alle diverse varietà; possono infatti comparire sul dorso venature e screziature di colore bianco, argento, ma anche rosso.

È una pianta di tipo palustre con una crescita abbastanza lenta. Viene spesso utilizzata per abbellire la casa e il balcone.


aglaonemaVarietà

Esistono moltissime varietà di questa pianta con caratteristiche diverse tra loro. Eccone di seguito alcune:

  • Aglaonema commutatum – Presenta foglie lisce e coriacee dal colore scuro, mentre la brattea che accompagna il fiore è di colore chiaro, quasi bianco.
  • Aglaonema modestum – Originaria della Cina; è una delle specie con la più alta resistenza alle basse temperature. Le foglie sono verdi e dall’aspetto ceroso.
  • Aglaonema crispum  – Le foglie sono grandi e di colore verde chiaro. La pianta non raggiunge il metro di altezza. Proviene dalle regioni del Borneo e della Malesia.
  • Aglaonema Silver King – Foglie ovali e lanceolate, la cui lunghezza può raggiungere anche i 30 centimetri. Sono di colore verde con chiazze chiare e scure.
  • Aglaonema Silver Queen – Forma ibrida molto comune. Le foglie sono di forma lanceolata e di colore verde con sfumature grigiastre.
  • Aglaonema Hot Lady – Forma ibrida, con foglie verdi dalle sfumature rosse.

aglaonemaColtivazione

Queste piante sono abbastanza semplici da coltivare. Di seguito tutti gli aspetti da tenere a mente per garantire alla pianta una buona salute.

Moltiplicazione

La pianta si moltiplica attraverso semi o talee. La semina avviene per file e i semi vanno interrati leggermente e coperti con un telo di plastica, che va rimosso quando le piantine iniziano a germogliare.

Terreno

Scegliere una miscela con terriccio di foglie e torba avendo cura di non compattare eccessivamente la terra attorno alle radici. Essendo una pianta a crescita lenta si consiglia di rinvasare la pianta solo ogni 2 o 3 anni.

Esposizione

Non necessitano di particolare illuminazione, anche se apprezzano la luce. Non esporre al sole diretto. Hanno bisogno di temperature miti (evitare di scendere al di sotto dei 15 gradi).

Irrigazione

Annaffiare costantemente nei periodi primaverile ed estivo senza eccedere. È buona norma garantire sempre un ambiente umido nebulizzando spesso acqua sulle foglie della pianta.

Concimazione

Concimare in primavera ed estate ad intervalli di due settimane. Si prediligano concimi con azoto, potassio e fosforo.

Potatura

La pianta non necessita di potature, ma è bene eliminare le foglie secche con utensili disinfettati.

aglaonema

Due diverse varietà della pianta in vaso

Malattie e parassiti

Questa pianta non è particolarmente soggetta a malattie; le problematiche a cui può andare incontro sono principalmente dovute al mancato rispetto delle tecniche di colturali.

La pianta può subire attacchi da parte degli acari, che possono essere contrastati mantenendo un buon grado di umidità attorno alla pianta.

Aglaonema pianta da interni | I segreti per la cura ultima modifica: 2019-01-15T09:35:51+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio