Per coltivare una pianta di ananas, tutto ciò di cui hai bisogno è un ananas fresco…

L’ananas è uno dei frutti esostici che è più facile trovare nei negozi e poi nelle nostre case: possiamo usare per il trapianto la parte non commestibile di questo frutto e l’inverno è la stagione ideale per piantare una pianta ananas con questo “avanzo” per avere belle piante esotiche.
Lo scopo è quello di abbellire il nostro appartamento con piante dall´aspetto insolito, originale e rapido: infatti nel clima caldo delle mura domestiche la germinazione e la crescita di certe varietà  sono particolarmente rapide e i risultati si possono apprezzare in tempi brevi.
Dal ciuffo dell’ananas, ad esempio, possiamo ottenere una pianta verde molto sviluppata.
Per la nostra “piantagione” occorrono recipienti di varie dimensioni: possiamo acquistarli in terracotta, in plastica o in torba compressa.
Alcuni recipienti possono essere recuperati in altri modi: ideali cono i contenitori dello yogurt da 125, 250, 500 gr o le cassette di polistirolo dei gelati, in ogni caso occorre praticare un foro sul fondo per lo sgrondo dell’acqua. Esistono terricci pronti all’uso che contengono già incorporato il fertilizzante oppure possiamo ottenerli mescolando sabbia, torba e terriccio comune da giardino e irrigando con fertilizzante liquido diluito in acqua.
Per coltivare una pianta di ananas, occorre innanzitutto un ananas fresco che può essere tranquillamente acquistato al supermercato.
Per ricavare la pianta di ananas possiamo procedere in due differenti modi.

Metodo 1: direttamente nella terra

Se l’ananas è molto fresco si può tentare con questo semplice metodo che, seppur è più pratico, a volte può non funzionare.


Con un coltello affilato separiamo il frutto dal ciuffo dell’ananas tagliandolo qualche centimetro sotto l’attaccatura delle foglie. Prima di procedere al trapianto vero e proprio interrandolo lasciamo il ciuffo dell’ananas ad asciugare all’aria per un giorno.

 

Interriamo per 1 cm il ciuffo dell’ananas in un vaso contenente un miscuglio, in parti uguali, di terriccio, sabbia e torba. Sul fondo del vaso stendiamo uno strato drenante con sassolini o palline di argilla espansa.

 

Bagniamo abbondantemente, ripetendo l’operazione regolarmente per consentire alle foglie di vegetare. Dopo qualche mese la pianta sarà completamente sviluppata.

Ananas pianta

Ananas pianta

Metodo 2: con sviluppo di radici

Si taglia la cima dell’ananas alla base in modo da prelevare solo la parte verde. Si eliminano alcune delle foglie inferiori per esporre il gambo.

La corona capovolta va appesa per circa una settimana in modo che si asciughi e perda parte dell’acqua al suo interno.

Dopo una settimana si infilano alcuni stuzzicadenti nel gambo della corona in modo da disporre la piantina in un vaso d’acqua con solo la parte inferiore a bagno.

In un paio di settimane dovrebbero iniziare a spuntare le radici. Quando avranno raggiunto la lunghezza di un paio di centimetri, possiamo procedere ad interrare la piantina.

 

La pianta dell’ananas

La pianta dell’ananas fa parte delle Bromeliaceae ed è un genere di perenni sempreverdi a rosetta. L’ananas è una pianta sensibile al freddo (richiede una temperatura minima di 13-15°). Preferisce la luce piena, ma tollera anche un poco d’ombra. Le annaffiature devono essere moderate durante la fase vegetativa, più rare nelle altre stagioni.

Varietà

  • Ananas bracteatus. Perenne sempreverde con rosetta basale dal margine spinoso di colore verde scuro con screziature gialle e spine marginali rosse. Produce fitte spighe di piccoli fiori tubulosi violetto/lavanda, con brattee rosastre in estate, seguite dai frutti rosso/arancio.
  • Ananas comosus (Ananasso). Produce foglie lineari strette di colore verde grigio, sfumate di rosa. I fiori sono tubulosi viola/azzurri. I frutti, gli ananassi commestibili, sono molto più piccoli nelle piante cresciute in vaso.
Pianta ananas, come farla ultima modifica: 2013-09-19T08:29:08+02:00 da Faidate Ingiardino

3 Risposte

  1. daniele costagli

    Salve, mi piacerebbe piantare qualche ananas, pero ho visto che ce ne sono molti, vasi non vasi, vorrei che Lei mi dicessi una via da seguire.
    io sono a Grosseto
    Distinti Saluti
    Daniele Costagli

     
    Rispondi
  2. edna

    salve, ci ho provato una sola volta…bellissimo vedere che attecchisce e cresce; il frutto non lo ha fatto ma le radici si !! – ho seguito il metodo di mettere il ceppo nell’acqua ed ha radicato…. forse ci riprovo perché anche senza frutto,,,, è molto bella e rigogliosa; AUGURI – edna

     
    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio