Un tripudio di colori e bellezza… che va gestito e contenuto!

Le piante infestanti vengono considerate tali in quanto capaci di disturbare, con la loro crescita incontrollata, l’armonia di un giardino, la produttività di un campo coltivato, la flora autoctona di un sottobosco. Tuttavia, sempre più spesso alcune infestanti dal particolare valore decorativo fanno a pieno titolo l’ingresso nei giardini informali grazie ai loro peculiari punti di forza.

Caratterizzate da elevata resistenza sia ai parassiti che a particolari condizioni pedoclimatiche, le piante infestanti decorative hanno una velocità di crescita ed espansione elevata


Possono essere annuali, perenni, arbustive, tappezzanti o rampicanti, ma tutte dotate di suggestive e abbondanti fioriture dai colori e profumi molto accattivanti e suggestivi. Con il loro portamento vigoroso e naturalmente asimmetrico creano nel giardino un’atmosfera e un’armonia che difficilmente altre specie ornamentali sono capaci di suggerire.

All’interno di aiuole in opportune consociazioni, ai bordi di sentieri sinuosi, in angoli speciali di relax e meditazione, arrampicate in pergole, muri e recinzioni, le piante infestanti ornamentali sono capaci di offrirci soluzioni uniche dal punto di vista estetico ed estremamente pratiche dal punto di vista prettamente agronomico.

Inoltre, alcune infestanti annuali o biennali, propagandosi facilmente per seme possono essere naturalizzate in poco tempo all’interno di particolari aree pensate, progettate e allestite a questo scopo. Evidentemente, però, la loro vigorosa crescita va sempre tenuta sotto controllo per evitare invasioni non desiderate.

Di molte specie infestanti decorative possono essere trovate in commercio differenti varietà per un’ampia gamma di colorazioni, tonalità e screziature dei fiori. La loro compresenza all’interno del giardino accentuerà l’effetto di armonia naturale e paesaggistica originaria. Possono essere collocate all’interno di una stessa aiuola per accentuare la sinfonia naturale dell’esplosione dei colori o distribuite ad arte in varie zone del verde in consociazione con specie dalle fioriture con cromatismi affini o con fioriture scalari.

La versatilità e la facilità di gestione delle specie infestanti ornamentali arricchirà il nostro progetto di giardino informale, soprattutto in tutti quei casi in cui risultano limitate le risorse idriche da utilizzare durante i mesi estivi, ma non si vuole comunque rinunciare ad un verde vigoroso e brillante. Esaminiamo brevemente a questo punto le caratteristiche peculiari di otto piante infestanti decorative che possono trovare collocazione nel nostro giardino e assolvere differenti utili funzioni.

Buddleja davidii

Originario della Cina, questo arbusto caducifoglie è particolarmente apprezzato per la bellezza del suo portamento e per le magnifiche fioriture che si protraggono dall’estate fino all’inizio dell’autunno.

Pianta particolarmente rustica e dal rapido accrescimento si adatta a quasi tutte le condizioni di suolo e di clima. Sopporta, infatti, sia le alte temperature estive dei climi tipicamente mediterranei che le elevate escursioni termiche invernali, tollerando anche brevi periodi al di sotto degli zero gradi.

La Buddleja, conosciuta come albero delle farfalle, presenta fiori piccoli e delicatamente profumati riuniti in suggestive pannocchie apicali, molto attrattive per nugoli di farfalle. Pianta particolarmente vigorosa e ideale per creare suggestivi angoli all’interno del giardino, in aiuole ampie dove farla espandere.

Centaurea cyanus

Meglio conosciuta come fiordaliso, è una pianta erbacea annuale che può raggiungere un’altezza di 90 cm. I fiori sono riuniti in mazzetti che svettano su lunghi steli particolarmente dritti e vigorosi. Per quanto la colorazione della corolla sia tipicamente azzurro violetta esistono varietà e specie con fiori dalle colorazioni differenti (rosa, bianco, rosso o giallo).

La fioritura si protrae per tutta l’estate ed i fiori sono abbastanza resistenti e duraturi. Adatta per arricchire di un tocco naturale aiuole rocciose, ama posizioni abbastanza soleggiate, ma dove, durante le ore più calde del giorno, possa ricevere una leggera ombreggiatura ad opera di alberi o arbusti in consociazione.

Digitalis purpurea

Sorprendentemente suggestiva, è una pianta di elevato valore ornamentale sia per il portamento eretto dei suoi steli, che possono raggiungere anche l’altezza di 1 m, che per la sua abbondante e persistente fioritura estiva.

Le infiorescenze sono grandi, tubolari e dalle caratteristiche screziature interne in tono ed equilibrio perfetto con il colore della corolla esterna. A seconda delle varietà e delle specie vi sono Digitalis con fiori rosso porpora, bianchi, viola o gialli di rara bellezza. Essendo una erbacea biennale che si dissemina autonomamente può facilmente essere naturalizzata in aiuole fiorite progettate espressamente per la sua diffusione.

Preferisce terreni ricchi di sostanza organica, non soggetti a ristagno idrico e con ph moderatamente acido. Nei climi aridi meridionali non va coltivata in zone del giardino particolarmente assolate e si dovrà ricorrere a qualche intervento irriguo. Risultando le foglie tossiche, è bene che la pianta venga collocata in aree non frequentate da bambini o animali domestici.

Calistegia

Originaria del bacino del Mediterraneo, è una pianta perenne con fusto volubile che può raggiungere anche i 3 m di lunghezza. Particolarmente apprezzata come rampicante nei giardini mediterranei, se dotata di appositi tutori può velocemente tappezzare mura, reti e gazebo.

I fiori, a campanula, sono numerosi, isolati o in piccoli gruppi. La loro durata è giornaliera, ma le fioriture estive sono costanti e abbondanti lungo tutta la folta vegetazione dal colore verde intenso. A seconda delle varietà la colorazione dei fiori, sempre molto delicata nelle tonalità, varia dal bianco fino al violetto.

Pianta particolarmente rustica e dal rapido accrescimento, predilige posizioni abbastanza soleggiate, ma sufficientemente riparate dal vento, presentando un fusto abbastanza sottile.

Echium plantagineum

Nota come erba viperina a causa della particolare conformazione delle infiorescenze, è una pianta annuale molto diffusa allo stato selvatico nelle regioni del centro sud Italia. Ha un portamento cespuglioso e allo stato naturale può raggiungere anche l’altezza di 80 cm.

Le infiorescenze sono composte da fiori tubolari dai colori intensi (blu, porpora o rosso scarlatto) che fioriscono dalla tarda primavera a quasi tutta la stagione estiva. Da questa infestante sono stati derivati alcuni ibridi caratterizzati dalla tipica rusticità della specie e dalle fioriture ricche e colorate.

Adattandosi molto bene a terreni anche aridi e particolarmente soleggiati, si presta egregiamente per arricchire aiuole rocciose con differenti consociazioni ornamentali in tipici giardini mediterranei. Non richiede particolari cure colturali e non teme i parassiti.

Lupinus arboreus

Questa pianta perenne sempreverde, per quanto sia dotata di elevata rusticità, ha un accrescimento relativamente lento. Originaria della California, si è diffusa allo stato naturale in molte parti del mondo, come Australia, Colombia ed Europa occidentale, dove è stata introdotta a scopo ornamentale.

A portamento eretto, può raggiungere l’altezza di 1,5 m, ma solo nell’arco di alcuni anni. Si adatta a quasi tutti i tipi di terreno, dal sabbioso all’argilloso, e cresce bene anche in angoli del giardino particolarmente soleggiati. Si adatta anche a zone ombreggiate e non teme i rigori dell’inverno, potendo tollerare temperature anche molto al di sotto dello zero termico.

La fioritura è intensamente profumata e si protrae dalla tarda primavera a tutta la stagione estiva. I fiori, raccolti in piccole infiorescenze molto suggestive, possono essere gialli, lilla o porpora.

Ipomea indica

Pianta perenne, rampicante sempreverde, può raggiungere la considerevole altezza di 6 m. I fusti volubili necessitano d’idonei supporti per l’ancoraggio e la crescita in altezza, ma in poco tempo, grazie al grande vigore vegetativo della specie, l’Ipomea può ricoprire muri, recinzioni, gazebo e pergolati.

Caratterizzata da una abbondante fioritura estiva, produce grandi fiori campanulati dal colore blu indaco o porpora, a seconda delle varietà. Specie praticamente tappezzante tende ad invadere tutte le aree limitrofe. In alcuni casi, quindi, necessita di vigorose azioni di contenimento. Originaria del Messico si adatta egregiamente sia a climi caldo aridi che a quelli moderatamente freddo umidi, potendo resistere anche a temperature intorno ai 5 °C.

Per la sua collocazione vanno comunque evitate tutte le esposizioni a venti molto freddi. Durante la fase di crescita si avvantaggia di irrigazioni estive sufficientemente regolari e aventi l’obbiettivo di lasciare il terreno sempre abbastanza fresco. Attenzione, tuttavia, ai ristagni idrici che possono condurla a rapido deperimento vegetativo.

Lantana camara

Questo arbusto sempreverde, molto utilizzato in giardini pubblici e privati, nel nostro paese è particolarmente apprezzata per il suo valore estetico, la sua rusticità e la sua resistenza ai parassiti. La fioritura, che si protrae dall’estate all’autunno, è molto colorata e sorprendentemente abbondante. A seconda delle varietà i colori dei fiori, riuniti in caratteristici e simpatici mazzetti, abbracciano sia tutte le tonalità del giallo e dell’arancio che quelle del rosa e del lilla.

Si adatta a molti tipi di terreno ed è particolarmente resistente alle alte temperature estive. Non richiede particolari cure colturali se non qualche annaffiatura durante i periodi più siccitosi per favorire le abbondanti fioriture. Ideale per creare siepi e bordure tra i vialetti del giardino.

8 piante infestanti, ma decorative ultima modifica: 2018-08-01T17:14:40+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio