La Scilla marittima, la bulbosa dal bel fogliame e dall’infiorescenza a pannocchia

La Scilla marittima (nome scientifico urginea maritima), anche detta cipolla di mare, è una bulbosa perenne appartenente alla famiglia delle Liliaceae. È originaria dell’area mediterranea, delle isole Canarie e dell’Africa del sud.

La pianta è costituita da un grosso bulbo squamoso che emerge dal terreno per buona parte; da questo si sviluppano foglie allungate e coriacee, di colore verde. Nella stagione autunnale queste seccano e cadono in quanto il bulbo entra nella sua fase di riposo. In primavera, dal centro delle foglie, si sviluppa un’infiorescenza eretta a pannocchia con numerosi fiori bianchi inodore.


scilla marina

Attenzione: la Scilla marittima è una pianta molto velenosa, per questo i greci antichi la chiamavano “skiullein“, cioè dilaniare; termine da cui ha avuto origine il nome Scilla.

Questa pianta è quindi particolarmente pericolosa, nell’antichità infatti, per via della sua somiglianza con la cipolla, causò la morte dei moltissimi che se ne cibarono. Nonostante a concentrazioni bassissime abbia effetti benefici, la differenza con la dose letale è talmente sottile che la Scilla non è neppure ammessa tra pianta per prodotti erboristici.

Scilla marittima coltivazione

Terreno

La cipolla di mare predilige suoli sabbiosi, ma anche quelli rocciosi. È fondamentale che il substrato sia ben drenato. Cresce bene nelle aree costiere.

Esposizione

Ama i climi aridi e teme i freddi intensi, per cui è buona norma mantenere la pianta sempre a una temperatura superiore ai 5°C. Predilige ambienti luminosi e soleggiati.

bulbi cipolla di mare

Irrigazione

Non necessita di annaffiature, adattandosi molto bene ad ambienti aridi.

Concimazione

Nel periodo vegetativo di emissione delle foglie si consiglia la somministrazione di fertilizzante granulare a lento rilascio.

fiori cipolla di mare

 

Malattie e parassiti

Non teme parassiti, ma i marciumi e le malattie fungine sono letali per la pianta, per questo motivo è opportuno garantire sempre un terreno particolarmente asciutto e un ottimo drenaggio del substrato.

Scilla marittima, la cipolla (velenosa) di mare | Coltivazione e cura ultima modifica: 2019-02-27T10:10:13+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio