L’Osmanto è pianta arbustiva sempreverde asiatica, che grazie ai fiori fragranti e le belle foglie è l’ideale per una siepe… con profumi d’oriente 

L’Osmanto odoroso (Osmanthus fragrans) è un albero o arbusto sempreverde a portamento eretto, coltivato per la bellezza del fogliame e dei fiori colorati. Il nome deriva dal greco, ed è l’unione di due parole: “osme” cioè “profumo” e “nathos” che significa “fiore”.

È una pianta rustica originaria della Cina e può raggiungere diversi metri d’altezza. I suoi fiori caratteristici, come suggerisce il nome, sono profumatissimi. Si tratta di infiorescenze a 4 lobi di colore bianco o arancione. Le foglie sono oblunghe, lucide e di colore verde scuro. Si tratta di un arbusto molto apprezzato per il suo aspetto estetico, adatto a realizzare siepi.


L’Osmanto odoroso in Asia è utilizzato anche in cucina per aromatizzare bevande o dare profumo e sapore ai piatti. L’aroma dei fiori è spesso impiegato nella produzione di profumi.

osmantoAltre varietà

Esistono altre varietà di Osmanto e tra le più comuni troviamo:

  • Osmanthus Heterophyllus – Anche detto “Osmanthus tricolor” o Goshiki (cioè cinque colori) è un arbusto fitto e folto, con fiori bianchi e foglie seghettate simili all’agrifoglio. Può arrivare ai 2,5 m di altezza.
  • Osmanthus Armatus – È un arbusto rustico e folto che può raggiungere i 4 metri. Ha foglie verdi con seghettature accuminate. I fiori sono bianchi e sbocciano in autunno.
  • Osmanthus Aquifolium – Gli alberi di aquifolium possono raggiungere i 10 metri di altezza. Ha foglie variegate e fiori bianchi.

osmantoColtivazione

Terreno

L’Osmanto si adatta a qualunque tipo di terreno. È quindi adatto anche a giardini rocciosi e aiuole. Se coltivato in vaso si consiglia il rinvaso ogni 2 o 3 anni.

Esposizione

Predilige le zone di semi-ombra ed è in grado di resistere a temperature molto al di sotto dello zero.

Irrigazione

L’Osmanto ha bisogno di irrigazioni consistenti sia in primavera che in estate, mentre si consiglia i diminuire la quantità di acqua in autunno e in inverno.

osmanto

Particolare dei fiori in procinto di sbocciare

Concimazione

Si consiglia l’impiego di concime organico da inizio primavera e fine estate.

Potatura

È bene potare la pianta nel periodo tra fine inverno ed inizio primavera per garantirle un’ottima produttività.

Osmanto odoroso | Come coltivare una siepe profumata d’oriente ultima modifica: 2019-01-17T14:09:53+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.