Rimessa a nuovo di un vecchio barbecue in ferro da giardino, attrezzato di spiedo con motore elettrico, griglia e braciere verticale

Non volendo abbandonare la grande funzionalità del vecchio barbecue in ferro a braciere verticale, che permette di aggiungere legna o carbone in continuo nell’apposita griglia e avere sempre la giusta brace per la cottura a rotazione, abbiamo deciso di rimetterlo in condizioni di funzionare come da nuovo.

I barbecue con sistema di caricamento come questo permettono di cuocere a ciclo continuo non solo con le griglie, ma anche con lo spiedo posizionato davanti al brucialegna in modo che i liquidi di cottura non colino sulla brace provocando fumi e fiamme verso il cibo.


Le parti relative al braciere del vecchio barbecue in ferro, completamente consumate dalla ruggine e dal fuoco, vanno ricostruite totalmente: disponendo di saldatrice elettrica e manualità per eseguire le saldature necessarie, basta rivolgersi al fabbro di fiducia per farsi tagliare a misura delle spesse lamiere striate, da usare con le parti lisce rivolte verso il piano di fuoco e il braciere, e le necessarie piattine in ferro, da utilizzare per ricostruire la griglia del brucialegna rialzato.

Dopo aver saldato tutti i pezzi come in origine, si ritagliano gli spigoli anteriori del piano cottura e delle sponde del braciere e si recupera il carrello con le ruote girevoli e lo spiedo elettrico.

Preparazione pezzi e saldatura

barbecue in ferro

Dal vecchio barbecue in ferro fai da te si ricavano le dimensioni essenziali per commissionare le lamiere a misura del piano, del braciere e della griglia brucialegna; il girarrosto e lo spiedo completo del supporto regolabile si recuperano integralmente.

I pezzi commissionati al fabbro, si limitano a quattro fogli di lamiera striata spessi 4 mm che concorrono a formare il piano di cottura, le due sponde laterali e lo schienale del braciere; per la griglia brucialegna, sono sufficienti due spessi piatti in ferro lunghi quanto il piano di cottura e circa dieci piattine più sottili.

brucialegna

Per la saldatura del brucialegna si piegano le estremità delle piattine sottili a circa 100 mm con angolo aperto di circa 80° dal lato che tratterranno la legna accesa sollevata rispetto al piano;  sull’estremità del lato opposto si dà una leggera piega d’invito al contrario per immettere la legna, quindi si saldano gli elementi equidistanti sui due piatti che formano le staffe di supporto.

schienale e sponde braciere

Lo schienale e le due sponde del braciere si saldano con angoli a 90° sul lato posteriore del piano.

 

telaio

Sulla struttura capovolta si centra e salda il vecchio telaio con ruote e si asportano gli spigoli degli angoli anteriori del piano e delle due sponde per non ferirsi.

Scopri come costruire un barbecue in muratura.

 

Barbecue in ferro rinnovato ed equipaggiato con griglia e spiedo ultima modifica: 2020-02-10T11:10:40+01:00 da PA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggi subito il nuovo numero
di FEBBRAIO-MARZO 2020

e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio