La gunnera è una pianta ornamentale dalle grandi foglie, ideale per decorare i bordi dei laghetti e degli stagni

La gunnera è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Gunneraceae. Si tratta di un genere originario del Sudamerica, coltivata come pianta ornamentale per via delle belle foglie di dimensioni notevoli.

La struttura della pianta è molto semplice: è caratterizzata da foglie giganti e palmate che hanno origine direttamente dalle radici. Le foglie possono raggiungere una larghezza di 5 metri; sono caratterizzate da profonde nervature e da un bordo frastagliato. La superficie superiore è abbastanza ruvida mentre quella inferiore è costellata da spine. Sono sorrette da piccioli di sezione cilindrica, robusti e spinosi.


La pianta produce infiorescenze che sbocciano tra luglio e agosto; sono di forma conica è di colore verde-rossastro, simili ai fiori dell’erica.

Questa pianta si adatta alla coltivazione in ambienti umidi; è perfetta per gli amanti del giardinaggio che possiedono stagni o laghetti. La specie più diffusa in Italia è la gunnera manicata, ideale per climi umidi e miti.

Coltivazione gunnera

Moltiplicazione

Questa pianta si moltiplica per semina e divisione dei rizomi. La semina si effettua in primavera disponendo i semi in semenzaio o in un vaso. È bene prediligere un terreno composto da sabbia e torba. Il tutto va annaffiato e disposto in ombra a una temperatura di 18°C. È necessario mantenere umido il terreno per tutto il periodo della germinazione (che dura da 15 giorni a un mese).

La divisione dei rizomi si effettua ad aprile o maggio. Si prelevano i rizomi nati alla base delle piante adulte mantenendo intatte le radici. Questi vanno spostati in vasi e si attende che attecchiscano, dopodiché si procede alla messa a dimora. Questa si effettua a maggio o giugno, disponendo le piante a più di 5 metri di distanza l’una dall’altra.

Esposizione

Si consiglia di coltivare la gunnera in ambienti con forte umidità e con sole diretto; anche se cresce bene pure in semi ombra. Teme il vento forte e le gelate invernali.

Terreno

Predilige i substrati umidi, preferibilmente profondi e ricchi di sostanza organica.

Irrigazione

Tra i lavori di giardinaggio fondamentali per questa pianta ci sono le innaffiature; queste devono essere frequenti, nonché abbondanti, al fine di garantire la salute e una buona vita alla pianta. Le irrigazioni devono essere incrementate nei periodi estivi e di siccità.

Concimazione

Dalla primavera sino al termine della fioritura si consiglia di disporre alla base della pianta concime a lenta cessione. In alternativa si può somministrare concime liquido miscelato all’acqua delle irrigazioni ogni 20 giorni.

Malattie e parassiti

La gunnera può essere attaccata dal ragnetto rosso e dagli afidi. Si consiglia l’utilizzo di antiparassitari specifici anche a scopo preventivo.

Non è da escludere l’insorgenza di malattie fungine. In tal caso si può contrastare il problema con un prodotto fungicida.

Gunnera | Perenne ornamentale dalle foglie giganti ultima modifica: 2020-02-04T14:39:25+01:00 da PA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggi subito il nuovo numero
di FEBBRAIO-MARZO 2020

e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio