!-- Facebook Pixel Code -->
 

Un pollaio fai da te costruito con listelli recuperati da bancali, con vecchie perline e con rete metallica; la struttura è smontabile per essere trasferita in una zona del prato ancora verde

Realizziamo una piccola struttura per ospitare alcuni polli di taglia modesta in modo che possano razzolare liberamente nella terra e trovare un posto asciutto dove ripararsi durante la notte e in caso di pioggia. La parte chiusa del pollaio fai da te presenta due lati a forma di trapezio isoscele (frontale e retro) fasciati nei lati obliqui da due pannelli rettangolari; queste quattro facce sono realizzate con listelli recuperati da bancali, accuratamente levigati, e tamponate con avanzi di perline.

Uno dei due pannelli laterali non è fissato allo scheletro, ma incernierato così da essere basculante per poter accedere all’interno del “dormitorio” per le necessarie pulizie. Il fondo è posizionato a circa 30 centimetri da terra in modo che gli animali possano sfruttare anche l’area sotto quella che, così sopraelevata, diventa la zona notte. Il tetto è un pannello di tavole pesanti con due listelli laterali che si incastrano sopra i fianchi.

Questa struttura chiusa si proietta in avanti per uno spazio, circa due volte più grande, che segue la forma trapezoidale, ma viene delimitato dai soli listelli e rivestito da rete metallica. I pannelli che chiudono la zona notte sono costruiti con perline inchiodate allo scheletro; nel pannello posteriore si intaglia con il seghetto alternativo la sagoma di una gallinella e i bordi vengono rifiniti con un rullo abrasivo montato sul minitrapano. Anche il frontale è abbellito con un’apertura circolare che dà aria alla zona notte.


Realizzazione del pollaio fai da te

Tempo richiesto: 1 giorno.

  1. Reperire il materiale

    Tutto di recupero il materiale utilizzato per questa realizzazione: si tratta, in particolare, di listelli presi da vecchi bancali, puliti, carteggiati, privati dei chiodi. Sono stati usati anche ritagli di perline e vecchie cerniere di finestre.

  2. Definire i punti di ancoraggio della porta

    Sul telaio rettangolare di uno dei due lati si prospetta la porta per definire i punti di ancoraggio con le cerniere e di chiusura con il chiavistello. I quattro lati che compongono la porta sono uniti con un rustico incastro a mezzo legno.

  3. Costruire la struttura del pollaio

    La struttura a capanna del pollaio fai da te, con fronte e retro a forma di trapezio isoscele, è costruita; le giunzioni tra i vari listelli che la compongono sono fatte con colla vinilica e spinatura. Morsetti e lunghe cinghie tengono insieme i pezzi fino a completa essiccazione dell’adesivo.

  4. Trattare le superfici per proteggerle

    Dovendo stare all’aperto, tutta la struttura del pollaio deve essere trattata con due mani di impregnante per proteggerla.

  5. Rivestire con rete metallica le parti aperte

    Le parti che restano aperte, cioè non tamponate con perline, vengono rivestite con rete metallica a maglie quadrate fissata con cambrette a U e tagliata di misura sul relativo telaio.

  6. Assemblare tutti i pezzi

    Tutti i pezzi del pollaio fai da te, opportunamente trattati con impregnante, sono pronti per essere assemblati dopo avere rivestito con la rete tutti i lati aperti.

Due porte per la zona notte e l’ingresso

Una porticina a ribalta permette di convogliare le gallinelle nel piccolo pascolo sottostante la zona notte.
Questa è ricavata con un piano rialzato nella parte più stretta dei due frontali a forma di trapezio; qui la vediamo al suo interno prima che venga chiusa con la parete rettangolare. Si vede l’apertura posteriore intagliata, quella anteriore tonda e quella sul pavimento che permette l’accesso delle gallinelle al tramonto.
Il pascolo grande è chiuso da una porta rettangolare rivestita con rete metallica, articolata su due cerniere e fermata con un chiavistello. Le sue dimensioni non sono molto grandi, ma consentono l’accesso per la pulizia e per prendere gli animali.

Progetto di Nicolas Marcuzzi

Pollaio fai da te per animali privilegiati ultima modifica: 2021-05-21T09:00:00+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE