La Protea, l’arbusto tropicale africano dalle belle infiorescenze caratteristiche

La Protea è una pianta arbustiva sempreverde originaria dell’Africa tropicale e appartenente alla famiglia delle Proteaceae. 

La pianta, alta circa 1 metro, è formata da fusti eretti poco ramificati, dai quali si sviluppano le foglie verdi e cerose, dalla forma ovale o allungata (a seconda della varietà). Le infiorescenze sono molto grandi e dalla forma particolare. Sono formate da piccoli fiori con lunghe brattee rosa, bianche o rosse. La fioritura avviene dalla tarda primavera sino alla fine dell’estate.


protea fiore

La varietà più diffusa e apprezzata è la Protea cynaroides (anche detta Re), la quale produce grandi infiorescenze rotonde simili a carciofi.

Coltivata come pianta da appartamento, nelle regioni più calde la Protea può essere impiegata come ornamentale da giardino.

Coltivazione

Moltiplicazione

Questa pianta arbustiva si propaga per semina o per talea. Nel primo caso i semi vanno interrati in estate in un terriccio universale misto a sabbia che deve essere mantenuto umido. Quando compaiono le prime foglie le piante sono pronte per essere trapiantate in vaso. La prima fioritura avverrà solo dopo diversi anni.

Il metodo per talea si effettua in estate, prelevando una porzione apicale di pianta sana di circa 15 cm. La talea va interrata in un miscuglio di sabbia e torba, che va mantenuto umido fino ad avvenuta radicazione e alla comparsa delle piantine. La prima fioritura avverrà dopo un solo anno.

Terreno

Predilige i terreni fertili e ben drenati onde evitare dannosi marciumi radicali.

Protea pianta

Esposizione

Questa pianta sudafricana ama il caldo e gli ambienti soleggiati, teme il freddo invernale e i venti forti. Non tollera le temperature sotto lo zero, che in pochi giorni portano la pianta alla morte. Per questo motivo è buona norma trasferirla in ambiente protetto durante l’inverno.

Irrigazione

Se coltivata in piena terra si accontenta delle piogge e l’annaffiatura è consigliata solo in caso di lunghi periodi siccitosi. Se coltivata in vaso è bene irrigare costantemente da marzo a ottobre, diminuendo invece gli apporti idrici in autunno e in inverno.

Concimazione

Al termine della stagione autunnale si consiglia di concimare la pianta con fertilizzante a lento rilascio specifico per piante fiorite.

Potatura

In autunno si provveda ad accorciare la parte apicale dei rami per favorire nuovi getti. Rimuovere i fiori appassiti.

fiore sudafrica

Malattie e parassiti

Teme l’oidio che va combattuto con prodotti specifici a base di zolfo. Inoltre teme i marciumi radicali, per i quali è bene garantire un buon substrato drenante ed evitare i ristagni idrici.

 

Protea | Cura e coltivazione di questo arbusto africano ultima modifica: 2019-03-21T14:00:52+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!