Come intervenire quando il nostro Tronchetto della felicità necessita di un cambio di vaso

La yucca, meglio conosciuta come tronchetto della felicità, è una agavacea dal fusto legnoso, eretto, poco ramificato, con corteccia liscia. All’apice del fusto cresce un folto cespo di lunghe foglie carnose, rigide, appuntite, di colore verde; esistono anche varietà con fogliame di vari colori. Il tronchetto della felicità è una pianta da interni molto decorativa, specialmente negli esemplari più grandi. Sempreverde, predilige esposizioni luminose e può essere tenuta all’aperto solo durante le stagioni calde. Va bagnata con moderazione nel periodo primaverile-autunnale, evitando ristagni d’acqua nel sottovaso. Nelle stagioni fredde il terriccio del tronchetto della felicità va mantenuto leggermente umido. La yucca va rinvasata frequentemente, specialmente le specie più giovani e quando la pianta sviluppa un’apparato fogliare consistente che potrebbe farla capovolgere. Per il rinvaso utilizziamo del substrato universale specifico e scegliamo un vaso grande in modo che la pianta possa rimanervi per 3-4 anni.

Tronchetto della felicità – il rinvaso

tronchetto della felicità, yucca, rinvasare la yucca, rinvaso yucca, tronchetto della felicita, tronchetto

tronchetto della felicità, yucca, rinvasare la yucca, rinvaso yucca, tronchetto della felicita, tronchetto

  1. Per il rinvaso occorrono: un sacchetto di argilla espansa per il drenaggio; uno o due sacchi di substrato universale specifico per rinvasi; concime minerale granulare.

  2. Predisponiamo, sul fondo del vaso, uno strato abbondante di palline di argilla per il drenaggio dell’acqua.

  3. Riempiamo il vaso, per circa 3/4, di substrato universale.

  4. Alloggiamo all’interno del nuovo vaso la yucca svasata.

  5. Rimuoviamo delicatamente con le mani il terriccio dalle radici pressate e posizioniamola pianta al centro del vaso.

  6. Colmiamo con il restante substrato compattando bene la superficie.

  7. Aggiungiamo un po’ di concime minerale granulare che apporta alla pianta i necessari elementi nutritivi.

  8. Bagniamo abbondantemente la pianta facendo attenzione a non far ristagnare l’acqua nel sottovaso.

 

 

Tronchetto della felicità – il rinvaso ultima modifica: 2014-07-02T10:26:17+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata