Il Cosmos è una pianta annuale resistente o semiresistente, ideale per bordure e vasi coltivata per i suoi grandi fiori

La Cosmea, conosciuta anche con il nome di Cosmos Bipinnatus, è una pianta ornamentale che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Originaria dell’America centro meridionale, la Cosmea è oggi molto diffusa ed apprezzata anche nel nostro Paese, dove è possibile trovarla nei prati e nei giardini delle zone a clima temperato. Si tratta di esemplari annuali caratterizzati dalla presenza di foglie molto fini disposte su steli alla cui estremità si sviluppano fiori che possono avere diverse tonalità di colore. In commercio infatti esistono oggi grandi varietà di Cosmos, che consentono di tappezzare le proprie aiuole con fiori bianchi, rosa o addirittura viola; molte varietà, come la C.sulphureus, hanno fiori gialli, ma anche arancio e scarlatti. La pianta di Cosmos non supera i 120 cm di altezza. In commercio è possibile trovare circa 20 specie di Cosmea. Tra varioetà annuali e perenni, quella più diffusa ed apprezzata è senza dubbio la Cosmea Bipinnatus, conosciuta anche con il termine di astro messicano grazie al Paese da cui proviene.  La Cosmea sulphureus, invece, è caratterizzata da petali di un acceso colore solare, che contribuiscono a darle il nome di cosmo giallo. La varietà che colora, con i suoi fiori di color rosso scarlatto, giardini e aiuole è invece conosciuta come Fiore di cioccolato Il nome originario della pianta deriva dal greco cosmo, che significa ordinato, armonico, e sta ad indicare proprio la precisa compostezza dei suoi petali, che si presentano tutti ben ordinati. Spesso considerata nel suo Paese di origine uno dei fiori simbolo dell’amore, la Cosmea nel linguaggio dei fiori sta a simboleggiare tranquillità, modestia ed integrità. 

cosmos

I fiori di Cosmos simboleggiano tranquillità, modestia ed integrità, ma spesso sono anche considerati simbolo dell’amore.

Coltivazione della Cosmea

L’habitat ideale per la coltivazione della Cosmea è un terreno alcalino che presenta un pH compreso tra 6 e 8,5. La semina dovrà avvenire a primavera inoltrata, quando ormai la stagione si presenta con  temperature miti. Il terreno in cui deporre i semi dovrà presentarsi ben sciolto e drenante. Un substrato ideale è costituito da torba mista a sabbia. I piccoli semi andranno sparsi in maniera uniforme nel terreno, oppure posti in file distanti circa 50 cm una dall’altra. Volendo è anche possibile effettuare la semina in semenzai all’aperto, per poi trasferire le piccole piantine nella loro collocazione definitiva quando raggiungono un’altezza di circa 15 cm.  Una volta posti a dimora i semi andranno ricoperti con un sottile strato di terriccio (circa 1/2 cm) e poi bagnati delicatamente a pioggia. Per mettere a dimora le piantine di Cosmea è sempre bene prediligere aree particolarmente soleggiate, anche se la varietà sopporta abbastanza bene anche zone in  semoombra. Da evitare in maniera assoluta zone completamente ombreggiate o esposte a raffiche di vento, che potrebbero compromettere in maniera definitiva la buona riuscita della fioritura. Dopo circa 7/10 giorni dalla semina inizia la sua germinazione che, con una tempoeratura ottimale intorno ai 24°, verrà seguita dalla fioritura dopo circa due mesi. I fiori della Cosmea si presentano semplici e delicati, ideali per arricchire con le loro meravigliose tonalità prati, aiuole e scarpate. La Cosmea è molto apprezzata anche per i fiori recisi, che possono essere conservati all’interno di vasi per diversi giorni. I fiori possono essere semplici o doppi, a seconda della varietà. La loro corolla è composta da petali di grandi dimensioni con tonalità di colore che possono tendere al bianco, al rosa, oppure al rosso porpora. Il disco centrale è invece composto da numerosi semi di colore giallo. Sebbene non abbia particolari esigenze e si adtti perfettamente ad ogni situazione, la coltivazione della Cosmea in aree particolarmente soleggiate garantirà sempre risultati ottimali. Le annaffiature dovranno essere regolari, più frequenti nella stagione calda, nei periodi di maggiore siccità e quando il terreno si presenta secco e tende a screpolarsi. Quando il terreno si presenta asciutto è bene intervenire, annaffiando delicatamente ed evitando che l’acqua ricada direttamente su foglie e fiori. Il momento migliore per annaffiare la Cosmea è al mattino presto ed alla sera. Durante tutta la stagione della fioritura è importante intervenire anche con un concime apposito, specifico per piante da fiore, che andrà diluito nell’acqua delle annaffiature e somministrato ogni 15/20 giorni.


Cosmos fiori

Un bellissimo campo di fiori di Cosmos

Cosmea: perchè sceglierla

I motivi per cui scegliere di abbellire il proprio giardino o l’aiuola con delle piante di Cosmea sono davvero tantissimi. Innanzitutto occorre considerare che questa speciale pianta non ha esigenze particolari: si adatta perfettamente ad ogni ambiente e non richiede cure ed attenzioni particolari. La sua fioritura poi, che si protrae per lunghissimi periodi, permette di avere sempre aree verdi dall’aspetto curato ed elegante. Anche la grande varietà dei suoi colori consente di realizzare angoli incantevoli nel proprio giardino. Nonostante il suo aspetto delicato e fragile, dato dalla presenza di un sottile stelo e dalle foglie pennate color verde chiaro, i fiori della Cosmea sono in realtà forti e resistenti. Molto apprezzati anche come fiori recisi, vengono spesso impiegati per la realizzazione di mazzi e bouquet proprio grazie ai loro sgargianti colori.

Parassiti e malattie della Cosmea

Acari

La Cosmea è una pianta piuttosto rustica e non soggetta a particolari malattie. La sua particolare resistenza la rende difficilmente sottoposta agli attacchi di afidi e cocciniglia. Tuttavia, qualora la Cosmea venisse attaccata dagli acari, è bene intervenire in maniera efficace e tempestiva per evitare che la malattia si propaghi causando il deperimento delle piante. Se si notano nelle foglie piccole macchie giallastre, ragnatele o pelurie bianche è possibile che la Cosmea sia rimasta vittima di attacchi di acari. Per debellare questi piccoli invertebrati molto dannosi è necessario ricorrere a dei pesticidi appositi, che possono essere reperiti nei centri specializzati e nei garden center.  Se le zone colpite sono circoscritte e non troppo vaste è possibile ricorrere anche a rimedi più naturali, come pesticidi a base di piretro o realizzati con infusi di ortica. Questi prodotti andranno spruzzati direttamente sulle foglie che presentano vistosi segni dell’attacco di questi piccoli invertebrati. 

Cocciniglia

Anche la cocciniglia può arrivare a colpire le piante di Cosmos. Considerata uno dei più stretti parenti degli afidi, anche la cocciniglia si nutre della linfa vitale delle piante e, se non opportunamente combattuta, può portare al rapido deperimento della Cosmea. Anche la cocciniglia, come gli acari, rivela la sua presenza grazie alla formazione di una sostanza cotonosa biancastra sulle foglie. La lotta alla cocciniglia è la stessa di quella prevista per le infestazioni degli acari.

Lumache

Le lumache possono mangiare i germogli delle piante che crescono all’aperto, per cui vanno protetti con lumachicida in granuli.

cosmos bipinnatus

Cosmos pianta

Colora il giardino con il Cosmos

Qualunque sia la posizione del giardino è possibile creare piacevoli ed eleganti aiuole con le piante di Cosmos. Facile da seminare, a crescita rapida e senza necessità di attenzioni e cure particolari, la Cosmea viene spesso impiegata per realizzare piacevoli macchie di colore che portano vivacità ed allegria nei prati. Occorreranno solo poche attenzioni per garantirsi sempre spazi verdi accoglienti. Ovviamente la sua messa a dimora dovrà avvenire in punti non soggetti a continuo calpestìo, ma se saprete scegliere luoghi perfettamente soleggiati e preparete un substrato ricco di sostanze organiche, questa piccola pianta saprà davvero regalarvi grandi soddisfazioni.  Durante il periodo della fioritura potrete anche decidere di recidere i fiori ed utilizzarli per portare vivacità e colore in casa. Disposti in piccoli mazzi all’interno dei vasi infatti, contribuiranno a rendere ogni vostro ambiente ancora più accogliente e piacevole da vivere. Difficilmente vi troverete a dover intervenire per sconfiggere gli attacchi di acari e cocciniglia, in quanto le piante di Cosmea sono piuttosto forti e resistenti a queste malattie. L’unica accortezza che dovrete avere, per assicurarvi spazi verdi sempre perfetti, è quella di effettuare annaffiature costanti e frequenti. Ogni volta che il terreno si presenta secco sarà sufficiente intervenire con annaffiature delicate a pioggia, facendo attenzione che l’acqua cada direttamente alla base della pianta e prevedendo l’aggiunta di un fertilizzante durante il periodo della fioritura. Se state cercando un sistema per avere a disposizione splendidi fiori con un impegno davvero minimo, sicuramente la Cosmea è la pianta che fa al caso vostro.  Per uno spazio verde ancora più personalizzato potrete infine divertirvi a mischiare le diverse varietà di Cosmea, per realizzare così aiuole dove grandi fiori simili a margherite si alternano in colori che vanno dal bianco al rosa, al rosso porpora.

Cosmos fiore

Scheda riassuntiva

Esposizione

Per fiorire ha biosgno di uno sviluppo in pieno sole. Resiste al gelo, intorno agli 0°C.

Tipo di terreno

Per avere successo è essenziale un terreno ben drenato. Ottimi risultati si ottengono con un suolo leggero e abbastanza povero. Nelle posizioni esposte le piante hanno bisogno di un sostegno meccanico: usiamo tutori da piselli. Se teniamo le piante in vaso è consigliabile adoperare un terriccio universale.

Messa a dimora

Propaghiamo le piante per semi a marzo, mantenendoli a 16 °C. Mettiamo i semi lunghi e sottili in vasi di 8 cm colmi di terriccio universale, poi trapiantiamo le piantine in un germinatoio. Quando si sono irrobustite piantiamole all’esterno in maggio, dopo le ultime gelate. In alternativa seminiamo in aprile-maggio all’aperto nella collocazione definitiva. Alla fine diradiamo le piante lasciando 15-45 cm fra loro a seconda delle varietà.

Irrigazione

Annaffiamo regolarmente al momento della messa a dimora, poi solo sporadicamente.

Concimazione

Non è necessaria.

Fioritura

I fiori appaiono dall’inizio dell’estate. Le varietà più alte sono ideali come fiori recisi. Assicuriamoci di rimuovere i fiori appassiti.

Cosmos | Bellissimi e sgargianti colori: guida alla coltivazione ultima modifica: 2018-03-21T11:01:23+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!