Il genere Dracena comprende più di 40 specie arbustive, sempreverdi, molto impiegate per scopi ornamentali

Una delle varietà di Dracena più diffusa e conosciuta è indubbiamente la Dracena marginata. Si tratta di piante arbustive, che in alcuni casi assomigliano a veri e propri alberi come la Dracena draco.

La Dracena pianta da appartamento si compone di un solo fusto, sottile ed elegante, di colore chiaro con ricco ciuffo terminate di foglie. Spesso 213 piante di altezza diversa sono riunite nello stesso vaso per creare un effetto visivo a palchi sovrapposti. Le foglie possono essere di forma ovale o allungata e motto appuntita, il colore varia dal verde vivo al verde scuro con striature color crema o sfumature rosse.

Come coltivare la Dracena

Posizionare la pianta lontana dai termosifoni per evitare l’eccessivo calore e la ridotta umidità dell’aria mettendola al riparo da correnti d’aria fredda.

Ricordarsi di lasciar asciugare il terreno in superficie tra un’annaffiatura e l’altra e di eliminare l’acqua nel sottovaso per evitare ristagni. Se si utiliza il sottovaso, disporre sui fondo uno strato di ghiaia. Fare il rinvaso in primavera, ogni 2-3 anni, scegliendo un nuovo vaso di misura superiore.

Esposizione

Abbondante luce diffusa ma al riparo dal sole diretto.

Temperatura

costante e intorno ai 20°C in estate, almeno 15°C in inverno.


Acqua

innaffiare 2 volte alia settimana in estate, 1 volta in inverno. Evitare i ristagni d’acqua.

Terreno

ben drenato, due parti di torba e una di sabbia.

Concimazione

durante Ia primavera o lestate, impiegare un prodotto liquido per piante verdi, o universale, ogni 15 giorni.

Fioritura

le fog lie costituiscono l’elemento decorativeì della dracena e Ia fioritura e piuttosto rara.

Riproduzione

per talee apicali tratte dal fustoo da una ramificazione laterale.

Dracena cura

Foglie gialle

Eccessi o carenze di acqua o di luce, temperature troppo basse o troppo alte.

Foglie afflosciate o punte secche

Presenza di colonie di piccoli insetti alle estremitàapicali: afidi. Limitare le concimazioni e utilizza un insetticida specifico a base di thiacloprid o imidacloprid.

Foglie ingiallite e in parte secche

Presenza di colonie di scudetti di colore bruno su foglie e steli: cocciniglie. Si eliminano manualmente con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato e, in caso di forte infestazione, con un trattamento a base di olio minerale attivato con clorpirifos-metile o imidacloprid o thiacloprid.

Macchie e ragnatele sulla parte inferiore delle foglie

Ragnetto rosso. Trattare con un acaricida specifico avendo cura di bagnare bene tutta la vegetazione.

Presenza di tacche necrotiche tondeggianti di colore bruno sulle foglie

Maculatura fogliare della Dracena (malattia delle piante fungina). Eliminare le parti di pianta colpite, e in caso di forte attacco utilizza un fungicida a base di rame.

Dracena marginata | Cure e riproduzione ultima modifica: 2017-10-25T15:30:18+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata