La gynura è una pianta da appartamento coltivata per il bel fogliame; cresce bene in vaso, ama il sole e teme le basse temperature

La gynura è un genere di pianta sempreverde, appartenente alla famiglia delle Asteracee. È originaria delle zone tropicali di Asia e Africa, ma si è diffusa in tutto il mondo come pianta da appartamento.

Si presenta con foglie carnose lanceolate, ricoperte da una peluria violacea; i margini sono lievemente seghettati. Produce fiori riuniti in grappoli di colore giallo arancione; questi vanno recisi al momento della fioritura al fine di garantire alla pianta il nutrimento necessario ed evitare che si indebolisca.


fiore

Questo genere è spesso coltivato come pianta da vaso o rampicante su graticci e grigliati, mentre le varietà con portamento ricadente possono essere coltivate anche in vasi sospesi. Tra le varietà più conosciute troviamo la gynura aurantiaca purple passion, la bicolor, la variegata, la japonica e la crepidioides.

Coltivazione gynura

Moltiplicazione

La propagazione avviene attraverso il metodo della talea. Si effettua in primavera prelevando una porzione di pianta dotata di boccioli giovani. Questa va messa a radicare in un contenitore pieno di terriccio misto a torba e sabbia. Affinché la radicazione avvenga con successo si consiglia di mantenere la talea a una temperatura di circa 20°C.

Esposizione

La gynura ama gli ambienti luminosi è l’esposizione al sole diretto. Ad ogni modo nella stagione estiva si consiglia di evitare di esporre la pianta direttamente ai raggi del sole nelle ore più calde, al contrario è bene posizionarle in zone semi ombreggiate.

Cresce bene a una temperatura compresa tra i 18 e i 21°C. È fondamentale evitare di esporla al di sotto dei 10°C.

gynura

Terreno

Predilige substrati costituiti da torba, terra fertile, terriccio di foglie; inoltre è bene aggiungere sabbia grossolana al fine di garantire un corretto drenaggio.

Irrigazione

Si consiglia di bagnare con acqua abbondante durante il periodo estivo; al contrario, in inverno e in autunno, è bene diminuire il numero delle irrigazione e la quantità d’acqua. Si consiglia di evitare che il terreno di coltura diventi eccessivamente secco. È buona norma anche nebulizzare le foglie in quanto questa pianta adora gli ambienti umidi.

Concimazione

Nel periodo primaverile ed estivo somministrare concime liquido miscelato all’acqua di innaffiatura. L’operazione va effettuata una volta al mese. Nelle stagioni fredde invece la concimazione va interrotta.

foglia

Malattie e parassiti

La gynura è soggetta ad attacchi da parte della cocciniglia cotonosa; questo parassita attacca i fusti, i lati delle foglie e la base della pianta, mentre evita la parte apicale. Per eliminare la cocciniglia cotonosa e necessario utilizzare antiparassitari specifici.

Le foglie possono appassire, diventare smorte e perdere le venature rossastre; ciò accade quando l’ambiente è poco luminoso. Per risolvere il problema è sufficiente porre la pianta in un luogo soleggiato. Inoltre il fogliame può scurirsi; ciò accade laddove ci sia uno scarso apporto di acqua; per porre rimedio è sufficiente intervenire con innaffiature abbondanti e regolari.

Gynura | Pianta da appartamento dal fogliame violaceo ultima modifica: 2020-03-19T16:40:58+01:00 da PA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggi subito il nuovo numero
di APRILE-MAGGIO 2020

e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio