L’Iperico è un genere che comprende oltre 400 varietà di annuali, perenni e arbusti: è caratteristico delle regioni temperate dell’emisfero settentrionale

Appartenente alla famiglia delle Clusiaceae, l’Iperico (Hypericum perforatum), conosciuto anche con il nome di Erba di San Giovanni, è un genere apprezzato soprattutto per la particolarità delle varietà di crescere vigorosamente. Si può coltivare con successo in bordure, giardini rocciosi, ma anche in gruppi misti di arbusti come tappezzanti.

Iperico pianta

Sono stati sviluppati molti ibridi di questa pianta, che variano dai grandi arbusti espansi o arcuati, alle suffrutrici compatte fino alle tappezzanti. Il fogliame degli arbusti e delle suffrutrici è generalmente sempreverde, spesso venato o punteggiato di nero. Gli attraenti fiori a cinque petali hanno ciuffi di stami al centro e sono prodotti nelle tonalità del giallo: fioriscono quasi tutto l’anno.

L’olio di questa pianta è ideale per curare la pelle in fitoterapia.

La varietà più apprezzata e coltivata è la H.perforatum: è una pianta parecchio dibattuta per le sue proprietà fitoterapiche.

Coltivazione

Esposizione

Tutte le varietà crescono bene in pieno sole, ad eccezione della H.calcynum che preferisce l’ombra. Altre, invece, vanno protette da un muro o da una siepe.

Tipo di terreno

Scegliamo un terreno calcareo e ben drenato, che non consenta il rischio di ottenere ristagni idrici indesiderati, che possono determinare una marcescenza delle radici.

Irrigazione

Annaffiamo regolarmente, soprattutto laddove si presentino prolungati periodi di siccità.

Concimazione

Aggiungiamo del fertilizzante ben bilanciato, in primavera.

Propagazione

Il metodo di propagazione dipende dalla varietà e può essere per seme, per talea piantata in terreno sabbioso, in cassone freddo, per divisione o da pollone.

Potatura

Non sono necessarie potature frequenti, ma alcune varietà crescono meglio se potate a inizio primavera.

Malattie e cure

Attaccata da afidi e cocciniglie, possono essere rimossi con insetticidi organici o inorganici.

Proprietà e usi

Pianta utilizzata da secoli come potente antisettico, l’utilizzo più sorprendente è in fitoterapia e comprende una malattia neuro-psicologica importante: la depressione. Grazie all’ipericina, l’effetto antidepressivo è infatti paragonabile ai tradizionali farmaci antidepressivi. Sebbene comunque è doveroso consultare il proprio medico di fiducia e capirne i benefici.

L’olio di iperico

Rosso e ottenuto dai fiori raccolti tradizionalmente il 24 giugno, proprio la festa di San Giovanni, l’olio di questa pianta è un portento per curare la pelle e cuoio capelluto, grazie alle sue proprietà emollienti e antinfiammatorie.

Iperico | L’olio portentoso, le proprietà e la coltivazione ultima modifica: 2018-05-18T10:28:59+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.