L’haworthia è un genere che comprende circa 70 varietà di piante succulente, tutte native del Sudafrica

La haworthia, appartenente alla famiglia delle Aloaceae, è un genere di piante basse che tendono a formare rosette fitte o aperte, sebbene alcune varietà siano più allungate e raggiungano i 20 cm di altezza.

La pianta

Le sue foglie sono smussate o acuminate, spesso macchiate di bianco. I fiori verde biancastro durano a lungo, ma sono poco appariscenti; compaiono in mazzetti ramificati su lunghi e sottili fusti penduli. La fioritura avviene dalla primavera all’autunno, a seconda della varietà.

La h.attenuata forma vaste colonie di rosette di foglie decorative.

Una varietà largamente diffusa, la haworthia attenuata, forma una rosetta di foglie verde scuro, senza fusto, dal diametro di circa 6 cm e produce numerosi polloni. La pagina inferiore delle foglie ha bande rilevate di puntini bianchi o di tubercoli. La h.truncata, invece, la più rara e ricercata dagli appassionati, ha insolite foglie ruvide, erette verde scuro, che formano file fitte, come margini irregolari. Nel suo habitat sono visibili solo gli apici delle foglie.

Coltivazione

Esposizione

Nei climi soggetti a gelate la possiamo coltivare in serre o verande calde e arieggiate, in vasi con composta da cactus. All’aperto esponiamola in un luogo o ambiente dove possa ricevere molta luce, ma proteggiamola dal sole diretto, soprattutto nelle ore più calde della giornata.

Tipo di terreno

Utilizziamo un terreno per cactus, sistemando sul fondo di un vaso di terracotta abbastanza capiente dei pezzi di coccio, utili per facilitare il drenaggio. Sono piante che non tollerano la formazione di ristagni idrici, che possono causare la marcescenza delle radici e una susseguente morte della pianta.

Irrigazione

Annaffiamo una volta a settimana dalla primavera all’estate, in altri periodi solamente laddove il terriccio risulti totalmente asciutto.

Concimazione

Dalla primavera all’estate somministriamo un fertilizzante liquido diluito nell’acqua di irrigazione contenente azoto, potassio e fosforo in parti uguali (circa 30:30:30) per una vola al mese. Dall’autunno sospendiamo ogni intervento di concimazione.

Propagazione

Possiamo propagarla ottimamente per pollone o talea fogliare, tecniche entrambe applicabili a partire dalla stagione primaverile.

Malattie e cure

Sono piante piuttosto rustiche e resistenti, anche se le cocciniglie possono palesarsi e dare fastidio: rimuoviamole meccanicamente mediante un batuffolo di cotone imbevuto d’alcol o tramite olio bianco o sapone molle, da strofinare sulle parti della pianta colpite.

Altre problematiche sono da ricondurre a errori in fase di coltivazione. Se le foglie si colorano di “bruno” e appaiono molli significa che vi è stata un’esagerata irrigazione che ha causato la marcescenza dei rizomi; se invece tende a svilupparsi con una struttura allungata e non a rosetta, è sintomo di un’esposizione troppo ombreggiata.

Haworthia | Piccola pianta grassa di facile coltivazione ultima modifica: 2018-02-02T11:19:24+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.