Il peperoncino piccante racchiude in sé tutti gli elementi necessari per diventare uno “stile di vita” da parte di coloro che ne vengono conquistati: ecco qui una piccola guida per coltivare il peperoncino

Una o più piante di peperoncino possono essere tranquillamente coltivate in giardino o in vaso, sul balcone di casa: anche solo qualche pianta può dare ottimi raccolti per farne salse, conserve, polveri, olio piccante, o per gustarli freschi, appena colti. Il peperoncino piccante ha le sue origini nei paesi caldi tropicali. Può comunque essere coltivato con successo anche alle nostre latitudini se vengono rispettate alcune regole fondamentali. Non esiste una stagione o un periodo dell’anno ideale per seminare, tutto dipende dal clima e dalla latitudine in cui ci troviamo.I vivaisti hanno a disposizione serre professionali dove la temperatura, l’umidità e la luce sono regolati da appositi impianti per ottenere le condizioni ottimali. A livello amatoriale possiamo ottenere ottimi risultati anche con mezzi modesti per far germogliare dai nostri semi piantine di peperoncino sane e rigogliose che si caricano di coloratissimi e gustosi frutti. La fase più critica è proprio la germinazione, mentre la coltivazione non pone problemi particolari. Si tratta comunque di una pianta che esige cura e attenzione in ogni fase.

 

Far germogliare i semi

coltivare il peperoncino germinazione

 

 

In un vasetto con terriccio leggero e ricco di torba si colloca un solo seme interrandolo per 4-5 mm e lo si bagna con poche gocce d’acqua facendo attenzione a non muovere il terriccio.


 

 

 

 

 

coltivare il peperoncino germinazione 1

Si collocano i vasetti in una vaschetta che ha la funzione di serbatoio per l’irrigazione. Si riempie per metà altezza circa di sabbia quindi si inseriscono per metà altezza i vasetti.

 

 

 

 

coltivare il peperoncino germinazione 2

 

 

 

Si aggiunge  delicatamente l’acqua finché la sabbia diventa completamente umida, ma evitando eccessi e ristagni.
è di vitale importanza che l’insieme rimanga sempre umido: se la coltivazione rimarrà a secco anche per qualche ora solamente i germogli, anche quelli non ancora spuntati, moriranno irrimediabilmente.

 

 

 

coltivare il peperoncino germinazione 4

 Per fornire alle piantine la giusta quantità di luce e calore si utilizza un box di germinazione costituito da un contenitore senza il fondo e pareti di vetro che copre la bacinella contenente i vasetti. Una lampada a risparmio energetico con una potenza di 7 W fornisce la giusta illuminazione e il calore necessario per stimolare e facilitare lo sviluppo dei germogli.

Piantine in vaso

coltivare il peperoncino vasetti

  1. Quando la piantina è sviluppata, con l’ausilio di una pinzetta si estraggono terriccio e radici dal vaso eliminando gran parte del vecchio terriccio senza strappare le radici.
  2. Si pone la piantina bene in centro al vasetto e più in basso possibile, in modo da ricoprire con nuovo terriccio anche la zona del fusto che prima era scoperta.
  3. Si preme l’apparato radicale cercando di stabilizzare la piantina, quindi si aggiunge altro terriccio, un poco per volta premendolo con le dita dopo ogni aggiunta.
  4. Come ultima operazione si bagna abbondantemente il terriccio e si lascia assestare il tutto per un’oretta prima di posizionare la piantina in un luogo luminoso e protetto.

    Il trapianto

    coltivare il peperoncino coltiva

  1. Quando la pianta è cresciuta e si è sviluppata, producendo i frutti, può essere rinvasata in un vaso più grande.
  2. Si inserisce nel vaso buon terriccio fresco al quale verrà aggiunta una manciata di fertilizzante che dovrà essere mescolato. La quantità di terra dipende dalla dimensione del vaso e dalle dimensioni della pianta. Di regola i vasi vanno riempiti fino al primo anello sotto il bordo superiore ed a quel livello dovrà essere posta la base della pianta.
  3. Si colloca la pianta nel vaso allargando bene le radici mentre la si posa, quindi si aggiunge  il terriccio rimanente.
  4. Una buona irrigazione conclude il rinvaso, in modo che la pianta si risvegli e le radici vengano in contatto con il nuovo ambiente.
Coltivare il peperoncino ultima modifica: 2013-12-05T17:30:32+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata