Scopriamo come coltivare l’haworthia, una liliacea bellissima e decorativa

Coltivare l’Haworthia non è operazione difficile, ma da risultati davvero soddisfacenti. Questa pianta succulenta deve il suo nome al botanico inglese Haworth che per primo la classificò inserendola tra diverse altre specie, e non tutte grasse, che comprendono anche alcune varietà come l’Aloe. La sua caratteristica è data dalle foglie carnose, a rosetta, con piccole spine nere. In genere, a seconda della specie, le foglie sono triangolari, spesse, di colore verde, bruno o grigiastro. Biosnga sapere che per coltivare l’haworthia occorre pazienza: il suo sviluppo è piuttosto lento; ogni singola rosetta di foglie si mantiene entro dimensioni contenute: circa 15-20 cm di diametro, per altrettanti di altezza massima. Il periodo di maggiore crescita è tra la primavera e l’estate. Come tutte le piante grasse non necessita di frequenti innaffiature, solo quando la terra appare secca. Ogni tanto è bene eliminare la polvere sulle foglie con un pennellino.

Coltivare l’Haworthia – il Rinvaso

coltivare l'haworthia, coltivazione haworthia, haworthia coltivazione, haworthia, coltivare l'haworthia, come coltivare l'haworthia, rinvaso haworthia, rinvasare l'haworthia

  1. per far crescere la pianta è necessario rinvasarla mettendola in un contenitore più capiente che contenga l’apparato radicale senza soffocarlo. 
  2. posizioniamo sul fondo del vaso uno strato di pietre che fungono da drenaggio e formiamo un leggero strato con terriccio specifico per piante grasse.
  3. invasiamo la pianta allargando le radici districandole tra loro. Compattiamo bene con le mani e innaffiamo abbondantemente con acqua.
  4. per impedire alla terra di fuoriuscire durante le innaffiature può essere utile posizionare alcune pietre bianche dal gradevole effetto decorativo.

 

Coltivare l’haworthia ultima modifica: 2014-11-17T17:27:46+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata