Il coriandolo (Coriandrum sativum) della famiglia delle Apiacee (come il prezzemolo e l’angelica) è una pianta annuale non più alta di 60-70 cm, con foglie molto profumate e diverse a seconda della loro posizione nella pianta

I fiori compaiono all’inizio dell’estate, sono riuniti in infiorescenze ad ombrella.

Terreno Sciolto e ben drenante, ma il coriandolo cresce senza problemi un po’ ovunque nelle regioni a clima temperato.

Come coltivare il coriandolo

L’epoca di semina varia a seconda della zona di coltivazione: all’inizio della primavera nelle zone a clima temperato, mentre in primavera inoltrata nelle zone a clima freddo. È bene seminare in zone soleggiate (in file distanti 50-60 cm lasciando 20 cm tra una pianta e l’altra), ad una profondità di circa 2 cm.


Raccolta

Da luglio e fino a settembre si estirpano le piante per raccogliere i frutti. Si possono utilizzare sia le foglie che i semi.

[amazon_link asins=’B01GTZSYWU,B01N9I0817,B01LYL3BRD,B00TS86B7G,B00GCEIWBM’ template=’ProductCarousel’ store=’ingiardino-21′ marketplace=’IT’ link_id=’553fcbea-d6ad-11e7-9a92-6d1297887cae’]

Coriandolo coltivazione e raccolta ultima modifica: 2017-12-01T16:33:52+01:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE